17/11/2018

Il tempo passa e tutto si evolve. Basta pensare che negli anni ’80 tutti avevamo ancora il bigrigio (telefono SIP con il disco per fare il numero) e quando arrivarono i primi cellulari trasportabili Motorola costavano qualche milione di lire e non avevano un numero; potevano solo chiamare e non ricevere telefonate. Avere la copertura dei ripetitori era un miraggio, mentre fare una telefonata di giorno feriale era un salasso. Oggi sono rimasti in pochi ad avere il numero fisso e, in particolare i giovani, utilizzano lo smartphone più del computer.

Anche dal punto di vista delle relazioni umane, lavorative e di gestione delle aziende, sono stati fatti tanti passi avanti. Il rispetto reciproco, la comunicazione efficace, la leadership, la riscoperta del valore delle persone e della condivisione di obiettivi per creare un nuovo tipo di imprenditori, capaci di guidare un team e le aziende verso mete precise coinvolgendo, condividendo e motivando. Tutto è diverso e buona parte di coloro che non vogliono stare al passo coi tempi, solitamente chiude o al massimo non migliora.

La formazione in azienda, workshop, talk-show formativi, corsi e pubblicazioni sono il pane quotidiano di Loris Comisso. L’obiettivo però è uno solo: affiancare gli imprenditori perché, da semplici ‘capi’, diventino veri leader di successo.

Percorso Leader SDA Bocconi di Milano, Master PNL, titolare di Business Formula e docente in comunicazione e Leadership dal 1998, fondatore del Talk Show Educativo per la classe dirigente delle aziende e autore del libro “Protagonista dei tuoi Risultati”: Loris ha fatto della comunicazione efficace e dell’ottenimento della leadership una ragione di vita.

Un professionista profondamente convinto che lavorando su se stessi, facendo leva su valori positivi come il lavoro di squadra e la ricerca del benessere di tutti coloro che affiancano l’imprenditore, si può realmente cambiare il corso della propria vita.

Tra i requisiti essenziali c’è anche l’umiltà e la modestia. Riconoscere che ognuno ha qualcosa da imparare, ma anche da insegnare agli altri. Così per il secondo anno consecutivo Loris ha organizzato un vero Talk-Show con personalità che nel loro settore non sono secondi a nessuno e sicuramente avere l’opportunità di ascoltarli, ma anche di porgli dei quesiti è davvero una fortuna.

Quest’anno c’erano, in ordine d’apparizione, Davide Giacalone, giornalista, opinionista e co-conduttore dell’ ‘L’indignato Speciale’, capo della segreteria del Presidente del Consiglio dei Ministri (1981-1982), consigliere del Ministro delle Poste e delle Telecomunicazioni (1987-1991), presidente del DiGi Club, Associazione delle Radio digitali (2003-2005) e membro dell’Advisory Board di British Telecom Italia (2015-2016), dal maggio del 2010 dirige l’Agenzia per la diffusione delle tecnologie dell’innovazione.

Massimo Tammaro, Advisor, Executive Coach e Global Speaker, presente nelle Frecce Tricolori dal 1998 al 2010 come pilota e poi come comandante, è ricordato nella cronaca nazionale anche perché nel 2009 si oppose alla richiesta di Gheddafi di far uscire solo il fumo verde dalle Frecce, per festeggiare i 40 anni dalla sua rivoluzione. Dal 2011 alla Ferrari dove ha ricoperto il ruolo di consulente esecutivo di Ferrari SpA prima in F1, poi in Direzione HR, infine come Responsabile di Enterprise Risk Management sino a maggio 2017.

Manuela di Centa, nel 1994 e nel 1996, ha guadagnato ben 5 medaglie alle XVII Olimpiadi invernali di Lillehammer nel 1994 (due oro, due argento e un bronzo). Ha partecipato con successo a numerose edizioni dei Giochi Invernali e dei Mondiali. Prima donna italiana a scalare la cima dell’Everest utilizzando le bombole di ossigeno, è stata dirigente sportivo ricoprendo numerose cariche nel CONI ed anche nel CIO (Comitato Olimpico Internazionale). Eletta alla Camera dei Deputati nella XV e nella XVI legislatura (2006-2013) e ha condotto programmi televisivi sulla RAI e canali privati.

Ultimo sicuramente perché più importante e famoso di tutti, Pupi Avati. Regista, sceneggiatore, produttore cinematografico e scrittore, appassionato di musica, trova nel cinema la sua strada lavorando con attrici del calibro di Sharon Stone (Un ragazzo d’oro) e collezionando 9 candidature e 2 vittorie al David di Donatello come miglior regista e miglior sceneggiatura. Presidente dal 1995 della Fondazione Fellini, si afferma anche come scrittore con i romanzi ‘I cavalieri che fecero l’impresa’ e una sua autobiografia ‘Sotto le stelle di un film’ (2008).

Nell’insieme è stata un’occasione incredibile, assolutamente preziosa e unica. Avere la possibilità d’incontrare a Pordenone questi personaggi che hanno narrato fondamentalmente la loro storia, lanciando suggerimenti e osservazioni utili a tutti i presenti. La realizzazione di un’impresa nasce da un sogno e dalla capacità di chi ha creato questo progetto prima nella sua mente e poi nella realtà. In particolare, dall’orgoglio e dalla valorizzazione di se stessi. Un’iniziativa non semplice, ma se a guidare il Leader sono il talento, la creatività e la visione, anche i traguardi più difficili diventano possibili. Queste potenzialità sono in ognuno di noi e chi ha partecipato a questo talk-show educativo ha scoperto come individuarle e renderle parte integrante della vita per raggiungere grandi obiettivi.

Loris Comisso ha in mente già altri progetti formativi, a partire da gennaio del prossimo anno e per quanto concerne il Talk-Show, ancora nessuna anticipazione per non rovinare la sorpresa.

Marco Mascioli

Share Button

Comments are closed.