21/01/2018

Prosegue incessantemente l’azione delle Fiamme Gialle volta al contrasto del traffico illecito di sostanze stupefacenti sull’intero territorio isontino, con particolare riguardo al mandamento monfalconese. L’attività di monitoraggio e prevenzione predisposta dal Comando Provinciale di Gorizia ha portato, negli ultimi giorni, al complessivo sequestro di quasi 10 grammi di sostanza stupefacente del tipo “marijuana” e “hashish” nei confronti di ragazzi e ragazze di fascia di età inferiore ai 22 anni. L’azione di vigilanza del Corpo sullo specifico settore ha previsto l’assidua presenza dei Finanzieri del Nucleo Mobile della Compagnia di Monfalcone nei luoghi di aggregazione giovanile più a “rischio” del territorio, quali giardini pubblici e piazze, ed in particolar modo nelle aree adiacenti ad istituti scolastici, ove – su un totale di oltre 50 controlli effettuati – sono stati individuati e sottoposti a controllo 6 soggetti tra  giovani e giovanissimi (sia di sesso maschile che femminile) ritrovati in possesso di piccoli quantitativi tra marijuana ed hashish, volti all’utilizzo personale, abilmente occultati nell’abbigliamento personale.

foto conferenza

Al fine di una maggiore incisività e proficuità dei controlli, è stata anche utilizzata l’unità cinofila appartenente al Reparto, un pastore tedesco di 5 anni e mezzo di nome Vapes, molto spesso indispensabile ai fini della segnalazione dell’eventuale presenza di sostanze psicotrope. Lo stupefacente rinvenuto è stato posto sotto sequestro amministrativo, mentre i giovani sono stati segnalati all’Autorità Prefettizia. Sulla scorta di tali ultimi interventi, i rappresentanti degli studenti dell’I.S.I.S. (Istituto Statale di Istruzione Superiore) “Sandro Pertini” di Monfalcone hanno voluto appositamente invitare i militari del Corpo della Guardia di Finanza per un intervento sul tema “Il traffico delle sostanze stupefacenti tra i giovani”. Durante il consesso ha partecipato quale relatore il Comandante della Compagnia della Guardia di Finanza di Monfalcone, che ha fornito ai ragazzi una panoramica dettagliata sul fenomeno illecito dello spaccio di droga, con particolare riferimento ai servizi effettuati nei confronti di giovani e giovanissimi studenti dei diversi istituti. Gli studenti, oltre un centinaio di ragazzi, hanno partecipato alla discussione, risultando pienamente coinvolti, consapevoli e responsabili di fronte alla descrizione di una fenomenologia che – purtroppo – balza sovente agli “onori” negativi della cronaca, coinvolgendo troppo spesso coetanei, conoscenti o amici.

La discussione, coordinata dagli stessi rappresentanti studenteschi e seguita attentamente anche dai professori, ha lasciato ampio spazio ai moltissimi dubbi e quesiti da parte dei ragazzi, in particolar modo riguardanti sia l’approfondimento circa la dannosità degli effetti delle differenti tipologie di sostanze psicotrope sia le modalità procedurali adottate dagli organi di Polizia nelle azioni di contrasto allo specifico fenomeno.

Share Button