14/10/2019

Negli anni ben 5.200 soggetti sono stati truffati dalla vecchia proprietà dell’azienda Friuli Estintori di Cervignano, che attestava falsamente di aver provveduto al ricambio dell’agente estinguente negli estintori in polvere La mega truffa è stata scoperta dlla Guardia di Finanza di Gorizia, nell’ambito di una complessa indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Udine.I responsabili (tre consiglieri sono stati denunciati un consulente e un responsabile tecnico) sono stati denunciati per frode nelle pubbliche forniture, truffa aggravata e omissione dolosa di cautele contro gli infortuni sul lavoro. Nell truffa sono rimaste vittime clienti privati e pubblici. Le indagini son partite in seguito alla segnalazione di un dipendente, in seguito alla quale sono state installate delle telecamere nascoste, che hanno accertato la truffa, ha affermato il comandante provinciale delle Fiamme Gialle di Gorizia, Giuseppe Antonio D’Angelo.

Tra le prove inequivocabili raccolte nelle indagini anche quella contabile. E’ infatti emerso che l’azienda friulana provvedeva all’acquisto di soli 4 mila chili di estinguente a fronte di un fabbisogno di 80 mila chili.

Il vantaggio economico che l’azienda ha realizzato dal 2005 al 2018 è stato stimato in circa 5 milioni di La società, dopo la notizia delle indagini, ha provveduto a richiamare e revisionare correttamente, sotto il controllo della Gdf, quasi 24.000 estintori, tra luglio 2018 e giugno 2019.

L’impresa friulana ha quindi patteggiato la pena per gli illeciti amministrativi commessi. La Procura di Udine ha notificato l’avviso di conclusione delle indagini preliminari nei giorni scorsi.

Al termine dell eoperazioni di self-cleaning sotto la supervisione della Guasrdia di Finanza, con il richiamo e messa in sicurezza degli estintori, La Friul Estintori è stata acquisita dalla Gsa – Gruppo Servizi Associati Spa., azienda leader a livello nazionale ed europeo nella safety e security, che ha che ha avviato un progetto di rilancio e di espansione della attività su scala nazionale valorizzando il percorso virtuoso concluso.

La GSA – si precisa in una nota della società- intende valorizzare le competenze tecniche, i brevetti e le apprezzate capacità della Friuli Estintori, in particolare la Fire & Safety School di FE, oggi patrimonio di Gsa, essendo una delle più funzionali ed innovative scuole di formazione e addestramento nell’ambito della sicurezza e dell’antincendio.

Quanto accaduto è stata l’occasione per migliorare i processi ed efficientare la gestione. Chi ha sbagliato ha pagato. Oggi la Società è risanata. La campagna di richiamo- si precisa nella nota GSA- ha interessato oltre 23.000 estintori, già ricaricati o sostituiti. Nessun cliente della Società ha sofferto alcun danno né corre alcun rischio.

Share Button

Comments are closed.