22/07/2018

Si trasforma in una interrogazione rivolta alla giunta a firma del consigliere regionale del Friuli Venezia Giulia Rodolfo Ziberna quella che apparirebbe come l’ennesima bizzarria all’italiana, complice il processo di riforme in atto. Prendendo spunto da una notizia apparsa sui media, il consigliere, riferendosi ad una richiesta di contributi per la manutenzione di scuole comunali presentata dal comune di Pordenone alla provincia di Pordenone, sottolinea come il sindaco Claudio Pedreotti sia diventato, in seguito alla trasformazione della provincia in ente di secondo grado, anche presidente della Provincia. Quindi Pedrotti essendo contemporanamente sindaco e presidente della provincia avrebbe inoltrato a sé stesso la domanda di contributo.
rz2
“Vi sono molteplici incompatibilità – aggiunge Ziberna – previste dall’ordinamento nazionale e regionale in capo ad amministratori che ricoprono diverse cariche, quando dall’esercizio delle diverse competenze potrebbe nascere un conflitto di interessi. Nel caso di Pordenone,aggigne Ziberna,vi è un evidente conflitto di interessi tale da determinare una chiara incompatibilità nel caso del sindaco che chiede un contributo a sé stesso e che poi
se lo concede…dopo ampia riflessione . Nella sua interrogazione il consigliere regionale chiede se non sia opportuno invitare il sindaco a rimuovere la causa di incompatibilità, dimettendosi da una delle due cariche.

Share Button

Comments are closed.