15/01/2021

Prende il via INCardio, il progetto interregionale per lo sviluppo della ricerca cardiovascolare. Rivolto a ricercatori, studenti, medici e operatori sanitari coinvolgerà il laboratorio di Biologia Cardiovascolare ICGEB di Trieste, l’Istituto EURAC di Biomedicina, Biology of Cardiac Health and Disease Group di Bolzano, il Dipartimento universitario di Chirurgia Viscerale, Trapianti e Toracica di Innsbruck e CUAS Engineering and IT di Klagenfurt. I partner associati sono i reparti di Cardiologia degli Ospedali di Bolzano e di Merano, il dipartimento di Scienze Mediche, Chirurgia e Salute dell’Università di Trieste. L’obiettivo è creare un centro virtuale di eccellenza che combini competenze multidisciplinari.
“Nonostante i progressi medici degli ultimi decenni, le malattie cardiovascolari rimangono la prima causa di morte nell’UE – ha dichiarato Serena Zacchigna, Project Leader e Head del laboratorio di Biologia Cardiovascolare di ICGEB – e noi crediamo che unire forze e competenze sia fondamentale per sviluppare terapie innovative e farle arrivare ai pazienti”.
Collettivamente, il progetto combina la competenza multidisciplinare per esplorare l’attività di composti in grado di modulare la funzione cardiaca.
L’Università medica di Innsbruck MUI svilupperà metodologie di formazione e scambio di conoscenze nel campo dell’ischemia-riperfusione e nel trapianto di organi. EURAC sarà alla guida delle azioni pilota compresa la ricerca di nuovi fattori cardioprotettivi e molecole che controllano il ritmo cardiaco. CUAS infine sarà responsabile della creazione di un centro di competenza e di una piattaforma virtuale per lo scambio di dati. Tutti i partner vantano esperienze di successo pluriennali nei progetti Interreg. Il sito web unico per il progetto è: www.incardio.eu
Il progetto ha ricevuto finanziamenti per oltre 1,1 milioni di euro e durerà due anni. INCardio è Finanziato dal FESR e da Interreg V-A Italia – Osterreich 2014-2020.

Share Button

Comments are closed.