15/06/2019

Nell’ambito della collaborazione esistente tra il Consolato Onorario della Repubblica d’Austria per il Friuli Venezia Giulia, il Conservatorio G.Tartini di Trieste e l’impresa sociale Centro di Formazione Potenziale Uomo

domenica 14 aprile, ore 20.30, nella Sala Victor Sabata Ridotto del Teatro Verdi di Trieste, si terrà il concerto dell’orchestra d’archi del Conservatorio G. Tartini di musica russa dell’800 con autori in parte sconosciuti e inediti.

In particolare l’iniziativa pone come obiettivo di diffondere questi spartiti ancora poco noti.

Il concerto è stato organizzato in collaborazione con il Consolato Onorario e studenti dell’Università d’Arte di Graz, città gemellata con Trieste, faranno parte dell’orchestra d’archi de Conservatorio G. Tartini preparata dal docente il maestro Fabio Pirona.

Sotto il titolo “Intorno a Beljaev” l’orchestra eseguirà dieci variazioni su un tema popolare russo scritte da autori diveri, un canto indiamo dall’Opera Sadko e una serenata.

Sempre di vari autori verrà anche eseguito un Quartetto sul nome Belaleff( Beljaev) nella versione per orchestra ad archi.

Mitrofan Petrović Beljaev ( 1836 – 1904), fu un ricco commerciante di leganme, con una grande passione per la musica, mecenate dei compositori russi della seconda metà dell’800. Nel 1885 fondò la casa editrice “Belaieff”, che diffuse in occidente la musica russa. Creò inoltre la prima stagione di concerti sinfonici a S.Pietroburgo, formando così l’orchestra filarmonica, anocra oggi fra le più prestigiose orchestre nel mondo. Per il suo cinquantesimo compleanno Rimskij-Korsalov, Ljadov, Borodin e Glazunov gli dedicarono un quartetto per archi sul suo nome B-La-F.

Share Button

Comments are closed.