23/09/2018

Oltre 400 tra medici ed infermieri provenienti da tutta Italia hanno partecipato nella sala convegni della Stazione Marittima di Trieste alla nona edizione dei biennali Incontri in Cardiologia, quest’anno dedicati al tema “Scompenso Cardiaco e Cardiomiopatie”. L’iniziativa promossa dell’Azienda Sanitaria Universitaria Integrata di Trieste e dell’ASS1 triestina, in particolare dal  Dipartimento di Cardiologia, diretto dal professor Gianfranco Sinagra, dalla Cardiochirurgia diretta dal dottor Aniello Pappalardo e dal centro Cardiovascolare diretto dal dottor Andrea Di Lenarda, quest’ultimo riveste anche il ruolo di Presidente Nazionale dell’Associazione Medici Cardiologi Ospedalieri.
dsc00343-small                                                                                Prof. Gianfranco Sinagra

imagte-smalldott. Aniello Pappalardo

In Italia si stima che lo Scompenso Cardiaco colpisca il 2 per cento della popolazione e gli ultrasettantacinquenni sono più del 10 percento. Nell’ area giuliano-isontina, i ricoveri sono 2500 l’anno. La provincia di Trieste è quella più virtuosa in Italia per quel che riguarda la costruzione della rete assistenziale…anche per le particolarità demografiche della città, e proprio a Trieste nella la cardiologia ospedaliero sanitaria è attivo uno dei più importanti registri internazionali sulle cardiomiopatie, Andrea Di Lenarda….(ASCOLTA I SERVIZI IN FONDO AL TESTO)
dsc00328-small                                                                                    dott. Andrea Di Lenarda

Il congresso si è articolato in 10 sessioni di cui due plenarie. Screening e percorsi di cura, intelligenza artificiale, telemonitoraggio, imaging, la valutazione multidimensionale e multiparametrica, lo scompenso e le patologie associate, sostenibilità ed appropriatezza delle cure, fino alla chirugia estrema, ai sistemi di raccolta delle informazioni e alla genetica per la rigenerazione miocardica. Questi tra gli argomenti trattati. Andrea Di Lenarda…

Teleassistenza e Telemedicina entreranno a breve nell’organizzazione dell’assistenza sanitaria in Friuli Venezia Giulia. Il congresso ha focalizzato anche sulle attività della cardiologia e della cardiochirugia all’ ospedale Cattinara e sulla collaborazione sempre più stretta con il Centro Cardiovascolare, che non si limita solo al paziente con scompenso cardiaco ma si enstende anche ai cardiopatici affetti da cardiopatia ischemica, valvolare, aritmica e congenita. E sul fronte della sostenibilità, appropriatezza e qualità delle cure, si può trovare una sintesi virtuosa?…Andrea Di Lenarda…

Music, film and design on Twine.fm

Share Button

Comments are closed.