17/01/2018

La Slovenia ha avviato 45.000 nuovi posti di lavoro e oltre 3.000 Pmi grazie ai finanziamenti dell’Ue ricevuti da quando è diventata stato membro nel 2004. Lo ha affermato il ministro per le politiche comunitarie, Alenka Smerkolj, secondo quanto riportato dai media sloveni. “Non esiste nemmeno un Comune in Slovenia che non ha usufruito dei fondi Ue”, ha detto Smerkolj rivolgendosi al Parlamento, precisando che nel periodo 2007-2013 il Paese ha usufruito del 95% dei 4,1 miliardi di euro di fondi comunitari che aveva a disposizione. Per il periodo 2014-2020 la Slovenia avrà a disposizione 3,2 miliardi. (FONTE ANSA).

Share Button