21/10/2018

ASCOLTA IL SERVIZIO:

Il festival è stato presentato  a palazzo Ragazzoni di Sacile dal direttore artistico Loris Nadal, dalla presidente del Circolo Controtempo Paola Martini e dal sindaco di Sacile Loris Spagnol Bill Frisell, Stanley Clarke, Enrico Rava e Joe Lovano in quintetto, Fatoumata Diawara, Tigran Hamasyan, Chano Domínguez, Antonio Sánchez & Migration, i sudafricani Bcuc: sarebbe sufficiente l’elenco degli ospiti per testimoniare il livello di internazionalità e originalità che porta con sé Il volo del jazz, il festival creato da Circolo Controtempo, con la direzione artistica di Loris Nadal, ormai uno degli appuntamenti più blasonati nel panorama dell’offerta jazzistica italiana.

Con oltre 15 mila spettatori solo nelle ultime sei edizioni e un trend in costante aumento, il festival Il volo del jazz è promosso da Circolo Controtempo con Città di Sacile – Assessorato alla Cultura, con il sostegno di Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Regione Autonoma Friuli-Venezia Giulia, Fondazione Friuli.

Sono suoi special partner Fazioli e Cinemazero, con la rassegna Gli occhi dell’Africa in collaborazione con la Diocesi di Concordia Pordenone.

La 14.edizione è stata presentata oggi, a palazzo Ragazzoni di Sacile, dal direttore artistico Loris Nadal, dalla presidente del Circolo Controtempo Paola Martini e dal sindaco di Sacile Carlo Spagnol. Fra gli altri, per sottolineare la collaborazione con la rassegna Gli Occhi dell’Africa, hanno preso la parola anche Riccardo Costantini(Cinemazero) e Lisa Cinto (Caritas)

Undici i concerti di questa 14.edizione, che avrà come sedi Sacile – fra il Teatro Zancanaro, la Fazioli Concert Hall e Palazzo Ragazzoni – e Pordenone a Cinemazero, dal 19 ottobre al 1 dicembre, con un’anteprima il 28 settembre. Undici appuntamenti che porteranno sul palco stelle del jazz mondiale, con un programma attento anche a nuove sonorità, avanguardie, sperimentazioni, costruito con concerti che esaltano stili, matrici e culture diverse, pensato per incuriosire e stupire il pubblico, aperto a collaborazioni e contaminazioni.

In linea con il suo stile riconosciuto e consolidato, Controtempo arricchisce inoltre la proposta con un calendario di eventi collaterali che sottolineano attenzione al territorio, valorizzazione dei giovani musicisti e artisti in generale: il reportage JazzRail, la consueta “incursione” nella fotografia legata al jazz, Cover jazz, il progetto che incrocia musica, illustrazioni e pittura e il calendario solidale Un segno jazz per la solidarietà.

L’ANTEPRIMA IL 28 SETTEMBRE

Dopo un prologo di straordinario successo qual è stato il 9 settembre Jazz Rail, il Treno del Jazz, il festival esordisce con un’anteprima (venerdì 28 settembre, ore 21) a Cinemazero di Pordenone: SULLE TRACCE DELL’AVVENTURA. OMAGGIO A HUGO PRATT, una performance multimediale, che porterà il pubblico fra le avventure di Corto Maltese, unendo il talento di uno dei più grandi fotografi di musica al mondo, Pino Ninfa alla musica di Giovanni Falzone e Alessandro Rossi.

IN OTTOBRE DUE APPUNTAMENTI DI PIANO “SOLO”

Si prosegue con due appuntamenti che faranno assaporare al pubblico le atmosfere del piano solo.

CHANO DOMÍNGUEZ “Solo” sarà alla Fazioli concert hall di Sacile (venerdì 19 ottobre, ore 20.45), altro partner storico de “Il volo del jazz”, in esclusiva italiana, con il suo connubio vincente di flamenco e jazz.

ALESSANDRO LANZONI, “Solo”, Top Jazz 2013 come miglior nuovo talento dell’anno, e oggi fra gli artisti di maggiore personalità del jazz italiano, si esibirà (sabato 20 ottobre, ore 21) a Palazzo Ragazzoni di Sacile.

I GRANDI CONCERTI DI NOVEMBRE E DICEMBRE

ENRICO RAVA E JOE LOVANO QUINTET, sabato 3 novembre, ore 21, Teatro Zancanaro di Sacile: due delle più straordinarie espressioni del jazz mondiale dopo più di venti anni ritornano insieme per dirigere un quintetto d’eccezione e con un progetto che esprime un jazz moderno, lirico, coinvolgente ed emozionante, come non capita spesso di ascoltare.

A Controtempo piace riproporre al pubblico gli artisti, per seguirli nel loro percorso e con le loro novità.  Come BILL FRISELL, il più prolifico e ispirato chitarrista-compositore dei nostri tempi che sarà al Teatro Zancanaro di Sacile sabato 10 novembre, alle 21, con il suo nuovo lavoro in solo registrato per la Okeh Records, Music Is.

Primo degli appuntamenti che intreccia la rassegna Gli occhi dell’Africa, organizzata dalla Caritas della Diocesi di Concordia – Pordenone, Cinemazero e l’Altrametà. Saranno martedì 13 novembre, alle 21 , a Cinemazero di Pordenone, i BCUC, acronimo che sta per Bantu Continua Uhuru Consciousness. Per la prima volta in Italia, in esclusiva nazionale, i sette membri del collettivo nato a Soweto che, richiamando la forza delle tradizioni indigene, rivisitano il sound del jazz degli anni ‘70 e ‘80 in chiave hip hop e lo esaltano con una energia tutta afro punk.

La serie di grandi nomi prosegue con la band di STANLEY CLARKE. Apprezzato nel mondo non solo come musicista, ma anche come artista eclettico, discografico, compositore, direttore d’orchestra, produttore e compositore di colonne sonore, Clarke è un vero pioniere del jazz e della jazz-fusion. Sarà allo Zancanaro di Sacile domenica 18 novembre, alle 21, con un quintetto di formidabili musicisti.

Sabato 24 novembre, alle 21, sempre nel Teatro Zancanaro di Sacile, arriva ANTONIO SÁNCHEZ con la sua Migration Band: uno dei più poliedrici artisti dei nostri giorni, star delle percussioni, compositore apprezzato e autore fra l’altro dell’intensa colonna sonora del film “Birdman” di Alejandro Iñárritu, vincitore di quattro premi Oscar.

Talento puro, tecnica rigorosa e grande fantasia sono i tratti distintivi del pianista armeno TIGRAN HAMASYAN che mercoledì 28 novembre, nella Fazioli Concert Hall di Sacile, alle 20.45, sorprenderà il pubblico con una singolare combinazione di jazz, minimalismo, elettronica, folk e una tecnica che esplora tutte le estensioni musicali.

Il volo del jazz incontra ancora la rassegna Gli occhi dell’ Africa con il concerto di FATOUMATA DIAWARA, sabato 1 dicembre, alle 21, nel Teatro Zancanaro di Sacile. Imperdibile e unica occasione per ascoltare la cantante e attrice ivoriana inserita tra le cento personalità più influenti del continente africano dal New African Magazine. Attraverso una sensibilità istintivamente pop, reinventa i ritmi veloci e le melodie blues della sua ancestrale tradizione wassoulou.

LA SERATA DI CHIUSURA

SACILE SWING ORCHESTRA con SPECIAL GUESTS FABRIZIO BOSSO & JULIAN OLIVER MAZZARIELLO – TANDEM. Grazie a Il volo del jazz, la Sacile Swing Orchestra, costola dell’Istituto Filarmonico Città di Sacile, una delle istituzioni più antiche della regione, sabato 8 dicembre, alle 21, nel Teatro Zancanaro di Sacile (con ingresso gratuito), avrà l’onore di incontrare Fabrizio Bosso, trombettista jazz fra i più apprezzati nel panorama musicale italiano e internazionale, che in questa occasione sarà accompagnato al pianoforte da Julian Oliver Mazzariello, musicista dalla versatilità innata, nel loro progetto Tandem.

EVENTI COLLATERALI

Giovedì
8 Novembre, ore 21

Palazzo Ragazzoni, Sacile

IMMAGINARE IL JAZZ

Luca d’Agostino, fotografo di jazz e del mondo della cultura dalla decennale esperienza ci racconterà cosa significhi fotografare il jazz. In collaborazione con
UTE Sacile – Associazione culturale Imaginario di Sacile

JAZZ RAIL – IL TRENO DEL JAZZ

Luca D’Agostino presenta il reportage che condensa immagini ed emozioni colte il 9 settembre durante lo speciale viaggio in musica, Jazz Rail, prologo de Il volo del jazz, sulla locomotiva a vapore lungo la linea ferrovia Pedemontana, da Sacile a Osoppo.

UN SEGNO JAZZ PER LA SOLIDARIETÀ

Il festival ripropone il calendario, quest’anno realizzato con
le fotografie di Dominique Pozzo, originaria di Marcottini di Doberdò del Lago (Go), per sostenere “La biblioteca di Sara” onlus.

COVER JAZZ 2O18

L’illustrazione 2018 e dunque l’immagine che caratterizza la 14.edizione è di Davide Bonazzi. Ancora una volta, a prestare il suo talento al festival è un artista internazionale: i suoi lavori sono apparsi su The Wall Street Journal, The Washington Post, The Economist, Variety e Wired. (Davidebonazzi.com).

Share Button

Comments are closed.