16/06/2019

Inaugurato ieri giovedì 13 giugno  a Malborghetto  “Nonslomusica Risonanze”, i festival del legno che suona, offre una quattro giorni di spunti legati al benessere e alla scoperta  dei preziosi abeti di risonanza, il suono della foresta. Risonanze percorsi sonori all’interno del Val Saisera. Legno da toccare, da suonare, da ascoltare, da gustare, da annusare. L’anima della corteccia ha linee precise. Un giorno diventeranno violoncelli o archi. Oggi sono i maestosi abeti di risonanza. Ma protagonisti a Risonanze sono tutte le possibili declinazioni del legno. Il legno diventa il protagonista assoluto di una tre giorni di musica, arti figurative, sport e benessere. Quattro giorni, 7 concerti, 3 mostre, 2 conferenze, 4 talk con gli artisti. Il festival è stato inaugurato anche dallo chef Stefano Basello che ha raccontato il progetto del pane del bosco, fatto con la corteccia interna degli abeti rossi. Ne ha tratto una farina che viene poi tagliata al 20% con il lievito madre. Il risultato? Un pane balsamico.  Basello ha recuperato una pratica antica in uso tra i contadini che, dovendo trasferire il grano per la vendita, utilizzavano per sè delle farine composte di cortecce e radici.  Basello ha tracciato la strada, ma il suo sogno è che un piccolo fornaio di montagna raccolga la sfida. «Sarebbe bellissimo». E poi c’é Lorenzo Dante Ferro, maitre parfumeur ha creato un profumo dell’abete di risonanza, che verrà presentato nel cuore del bosco.

“Il festival – afferma il direttore artistico, Alberto Busettini – si apre alle famiglie con incontri, passeggiate guidate nella Foresta millenaria di Tarvisio (con yoga, pilates e bagni di gong), pic-nic con prodotti del territorio, mostre e laboratori di liuteria e per bambini, spettacoli e il percorso Bikesaisera”.

Sabato 15 e domenica 16 giugno sono in programma (dalle 9.30) la Forest Sound Track Val Saisera, passeggiate guidate.   Alle 14 si salirà al parco tematico Fort Hensel di Malborghetto con Davide Tonazzi, guida specializzata nei sentieri della Grande Guerra. Ma sabato 15 giugno in Malga

Saisera alle 8.30 sarà possibile provare il piacere di una sessione di pilates in mezzo ai boschi. Domenica 16 giugno (alle 8.30) la giornata inizierà invece con la meditazione al suono delle campane di cristallo e al canto di Cristina per proseguire poi con una sessione di yoga che prevede rilassamento e meditazione tra gli abeti. Tra le proposte fitness anche Risonanze bike che prevede gite guidate lungo la pista ciclabile e percorsi sterrati alla scoperta della Val Saisera e della natura della Val Canale. I percorsi sono organizzati il 15 e il 16 giugno con partenza da piazza Palazzo veneziano. Alle 18.30 infine è proposto un percorso di Nordic Walking lungo la valle con partenza dalla Locanda Jof di Montasio.

 Un carnet del festival è dedicato alle famiglie: è Babyrisonanze. una due giorni tra il verde dedicata anche ai più piccoli. Ecco che il 15 giugno è proposta la passeggiata guidata nel bosco alle 9,30. Alle 11 invece lo spettacolo teatrale e musicale “Da grande sarò Leonardo da Vinci”. Domenica 16 giugno, alle 10, a Palazzo Veneziano è in programma il laboratorio di pittura alla scoperta di Leonardo da Vinci e alle 15 ci sarà la passeggiata guidata lungo il sentiero dedicato ai più piccoli Animalborghetto.

Risonanze card gratuita e valida fino al 30 settembre distribuita dall’Info point di Palazzo Veneziano per accedere a sconti in ristoranti e punti vendita su menù o prodotti dedicati al Festival.

Ingresso libero a tutti gli eventi.

Per i concerti in Val Saisera munirsi di plaid o cuscino per sedersi sull’erba.

In caso di pioggia i concerti all’aperto si terranno al Palazzo Veneziano di Malborghetto.

Informazioni più dettagliate sul festival ‘Risonanze’ sono reperibili sul sito internet www.risonanzefestival.com o sulla pagina Facebook dedicata. C’è anche un hashtag che è

#Risonanze2019.

Share Button

Comments are closed.

Open