16/12/2017

“Un incontro estremamente importante e operativo con un’azienda statale che si occupa di grandi infrastrutture e portualità e che ha manifestato immediata e concreta attenzione per il porto di Trieste e per la piattaforma logistica del Friuli Venezia Giulia: abbiamo ottenuto una visita a Trieste da parte di una delegazione cinese già nelle prossime settimane e questa sarà l’occasione per ragionare su investimenti di interesse per loro e per il nostro Paese”.

Lo ha dichiarato la presidente della Regione, Debora Serracchiani, al termine dell’incontro con i vertici di China Communications Construction Company Limited (Cccc), la più grande società di progettazione e costruzione di porti in Cina, la maggiore dell’Asia e il terzo gruppo nel settore infrastrutture al mondo. Negli ultimi anni la Cccc si è dimostrata una delle compagnie di costruzioni più attive nell’ambito della Belt and Road Initiative, diventando uno dei principali appaltatori del mondo.

A ricevere la presidente Fvg, accompagnata dall’ambasciatore italiano a Pechino, Ettore Sequi, promotore dell’incontro nella sede della Company, è stato il vicepresidente Sun Ziyu, presente una delegazione manageriale di alto livello. I dati di incremento dei traffici a due cifre del porto, i suoi vantaggi legati ad accessibilità e regime di porto franco, l’elevata intermodalità (già primo scalo ferroviario italiano per merci, l’obiettivo nel 2018 dell’Autorità portuale è quello di raggiungere quota 250 treni a settimana in grado di trasportare merci in tutta Europa, dal Belgio all’Ungheria) hanno fatto dichiarare a Sun Ziyu che la Cccc “guarda con grande interesse ” al piano di sviluppo, già in fase avanzata, di Trieste.

Share Button