21/10/2020

Gorizia è l’unica città del Friuli Venezia Giulia ad aver ottenuto la sufficienza per la qualità dell’aria  secondo l’ ultima indagine di Legambiente.

Fra le 97 città prese in esame nell’ultimo quinquennio (2014-2018) solo 15 hanno raggiunto un  voto superiore al 6 e, fra queste il capoluogo isontino.

In cima alla classifica c’è Sassari, seguita da Macerata, Enna, Campobasso, Catanzaro, Grosseto,  Nuoro, Verbani a Viterbo che hanno ottenuto un voto superiore al 7 ma hanno raggiunto la  sufficienza anche Gorizia, come detto, L’Aquila, Aosta, Belluno, Bolzano,e Trapani.

 La “pagella” è stata stilata elaborando i nuovi dati raccolti da Legambiente nel report “Mal’aria  edizione speciale” nel quale l’associazione ha confrontato le concentrazioni medie annue delle  polveri sottili (Pm10 e Pm2,5) e del biossido di azoto (NO2) con i rispettivi limiti suggeriti  dall’OMS.

“  Mai come oggi  – commenta il sindaco di Gorizia, Rodolfo Ziberna- nelle città, dobbiamo puntare  a un miglioramento della qualità della vita anche attraverso un controllo dell’inquinamento  atmosferico e, più in generale, attraverso una nuova e più marcata sensibilità ambientale. Non è  facile ma dobbiamo provarci e impegnarci fortemente su questo fronte. Va detto che questo dato  conferma quanto diciamo da tempo, ovvero che Gorizia è la città ideale in cui vivere”.

E’ una città piccola, a dimensione d’uomo, con tanto verde, dove in pochi minuti, si possono  raggiungere strutture fondamentali, dall’ospedale alla questura, dal Comune agli uffici postali.  Ben venga, quindi, questo nuova conferma sull’elevata qualità della vita a Gorizia – conclude il  sindaco- che cercheremo di migliorare ulteriormente”.

Share Button

Comments are closed.