14/10/2019

Stanno procedendo i lavori di preparazione del programma per la candidatura a Capitale europea della cultura di Nova Gorica e Gorizia, il cosidetto bid book, che sarà presentato formalmente entro dicembre.

Un programma costruito anche con associazioni, imprese e le altre realtà territoriali, affinchè la “vision” sul futuro del territorio sia quanto più partecipata possibile.

E vanno in questa direzione le oltre 100 adesioni ai questionari predisposti dal Comune attraverso Isig, che hanno portato alla predisposizione di 49 proposte progettuali, il cui iter è stato illustrato dal sindaco, Rodolfo Ziberna, dall’assessore alla cultura, Fabrizio Oreti, dal direttore dell’Isig, Daniele Del Bianco e dal tecnico, Lorenzo De Sabbata, che stanno seguendo direttamente il programma per la candidatura.

Davvero interessanti le idee progettuali, tutte contenenti percorsi transfrontalieri utilizzando le varie espressioni culturali e artistiche.

Ad esempio c’è una proposta che, utilizzando la forma della street art , prevede il racconto della storia del territorio attraverso murales sugli edifici sia a Gorizia sia a Nova Gorica.

Oppure la realizzazione di un casinò virtuale dove si può giocare d’azzardo ma al posto del denaro si vincono parole di altre lingue , insegnandole così attraverso il gioco.

O, ancora, partendo dalla presenza di Basaglia a Gorizia, si creano eventi con finti matti travestiti da personaggi storici che si incontrano lungo le strade delle due città e parlano fra loro o con la gente comune di tanti argomenti di attualità, mentre lo stesso Basaglia fa da moderatore.

I progetti abbracciano diversi settori, dalla musica alla danza alla comunicazione, con la creazione di portali plurilingui sugli eventi e spesso sconfinano nella sfera artistica.

“Siamo in presenza di bellissime idee – ha sottolineato il sindaco- e altre ne verranno e, nel caso in cui dovessimo vincere, mi auguro possano arrivare finanziamenti per realizzarle tutte. Ma anche se così non fosse faremo il possibile per concretizzarne il più possibile. In ogni caso, insieme a Nova Gorica vogliamo davvero raggiungere il livello di capitale europea”.

Il sindaco, annunciando che , a breve, ci sarà un incontro con le imprese del territorio, per coinvolgere anche l’economia, ha anche riferito di aver preso contatto con il governo per ottenere un appoggio alla candidatura anche da Roma, dopo il convinto e convinto e basilare supporto ottenuto dalla Regione, in primis del presidente, Massimiliano Fedriga e dell’assessore alla cultura, Tiziana Gibelli.

Share Button

Comments are closed.