19/11/2019

Il 13 e 14 ottobre la seconda tappa del giro d’Italia di ciclocross a Piani di Luzza – Sappada con più di 450 partecipanti che hanno conosciuto le Dolomiti Friulane e l’area aperta dentro il villaggio, disputando una competizione che, qualche giorno dopo, abbiamo avuto modo di vedere anche in televisione (Rai Sport). Questo fine settimana era la volta della terza tappa del giro, sempre in Friuli Venezia Giulia e ancora all’interno di un villaggio Bella Italia, nella città di Lignano Sabbiadoro.
Rinomata località turistica dell’Adriatico, da 29 anni insignita del prestigioso riconoscimento europeo bandiera blu, anche se pochi lo sanno, detiene il record di 7,5 milioni di turisti all’anno, tutt’ora imbattuto dalle altre località di mare in Italia. La carovana di ciclisti, tecnici e appassionati ha avuto altri tre giorni in Friuli Venezia Giulia per scoprire le celebri opere architettoniche come “Terrazza a Mare”, la “Chiocciola di Pineta”, così come le rovine del teatro romano trasformate in Arena Alpe Adria.
Il terzo appuntamento del Giro d’Italia Ciclocross, “GP Bella Italia Village”, si è svolto completamente all’interno della logistica del Bella Italia & EFA Village. Nell’attrezzato Villaggio Sportivo gli atleti hanno affrontato un percorso, ideato e realizzato dai tecnici e dai volontari dell’ASD Romano Scotti, disegnato questa volta con uno stile belga, ricco di tratti in sabbia e passaggi tecnici nella pineta, con rapidi saliscendi, per culminare nella spettacolare cavalcata ricca di insidie e di punti spettacolari, visibile da più punti in un vortice di spettacolo e divertimento.
Una gara spettacolare in una vera e propria culla dello sport. Il sindaco di Lignano Sabbiadoro, Luca Fanotto, ha salutato tutti gli atleti, gli accompagnatori e il pubblico giunti in città e ringraziato gli organizzatori per aver scelto la nostra località balneare quale sede di questo importantissimo evento, contribuendo a rafforzare la promozione dello sport e a valorizzare l’immagine di Lignano Sabbiadoro
L’assessore allo sport di Lignano Sabbiadoro Alessandro Marosa e il presidente del locale comitato della Federciclismo Stefano Bandolin, con i padroni di casa del Bella Italia Village, un entusiasta Marino Firmani (project manager) e un divertito Antonio Balduin (direttore della struttura di Lignano), che da grande appassionato di ciclismo ha voluto provare il percorso per primo.
Il giro d’Italia di ciclocross ha portato oltre 2.400 ospiti nella struttura, di cui oltre 500 atleti registrati per la tappa di Lignano, che proietta il Giro d’Italia Ciclocross 2018/2019, tra le edizioni più partecipate di sempre.
Sulla griglia di partenza anche nomi di spessore, a cominciare dall’arrembante Alessandro Verre (team CPS), lo junior e maglia rosa Davide Toneatti (ASD DP 66), reduce da una strepitosa gara in Coppa del Mondo a Berna (6° assoluto a un secondo dal podio), la compagna di squadra e padrona di casa Sara Casasola con Gaia Realini (Vallerbike) a doversi guardare le spalle dalla formazione schierata ad hoc dalla Selle Italia Guerciotti Elite (Alessandra Grillo e Francesca Baroni) e Alessia Bulleri. La gara degli uomini open ha visto uno spettacolo che, dopo Piani di Luzza, è stato incredibile: la maglia rosa (e bianca) di Matteo Vidoni

Lignano_def

(ASD DP 66) ha dovuto inseguire Antonio Folcarelli (che si è riappropriato della maglia). Stefano Sala, Cristian Cominelli, Martino Fruet, Marco Ponta, Stefano Capponi, Patrick Favaro, Enrico Franzoi e tanti altri si sono dati battaglia sino all’ultimo colpo di pedale. Risultati e classifiche qui: https://bit.ly/2ENNZLR
Il CT della nazionale Fausto Scotti ha descritto domenica 28 ottobre come una giornata campale in cui a farla da padrone è stata l’epicità del ciclocross. Su un percorso già tecnico di per sé, quello tracciato all’interno del Bella Italia Village, sono cadute abbondanti gocce di pioggia spinte da tanto vento, facendo emergere uno scenario da Coppa del Mondo, che ha entusiasmato il folto gruppo di atleti, accompagnatori e spettatori presenti.
Insieme al project manager Bella Italia Marino Firmani, stanno proponendo la nostra regione per disputare una gara di coppa del mondo nel prossimo futuro. La logistica, le strutture e la conformazione del terreno all’interno dei due villaggi di Piani di Luzza – Sappada e Lignano Sabbiadoro potrebbero rappresentare la grande opportunità di portare finalmente in Italia il ciclocross a livello mondiale.

Share Button

Comments are closed.