24/03/2019

Sono oltre un centinaio le associate all’Andos (Associazione Nazionale Donne Operate al Seno) di Codroipo, hanno una sede locale in piazza Dante e lì si trovano per stare insieme, farsi coraggio, aiutarsi reciprocamente, ma anche per svolgere diverse attività importanti come le consulenze e le visite di specialisti e professionisti a favore di tutta la cittadinanza. 

L’ultima iniziativa, in collaborazione con il Comune di Codroipo è il centro antiviolenza per le donne che riceve in forma anonima chiunque ne avesse bisogno. Però alcune di loro si trovano nella sede per fare lavori di ricamo, maglia, uncinetto e altri soprattutto per partecipare ai mercatini dove raccolgono offerte per progetti specifici. 

Il più recente è stato l’acquisto di un apparato chiamato Gamma Finder, prodotto a Berlino in Germania dalla W.O.M. World Of Medicine GmbH. Uno strumento straordinario e innovativo che consente l’individuazione dei noduli sentinella in maniera non invasiva e molto rapida. In verità l’utilizzo non è limitato ai problemi del carcinoma mammario, bensì può essere utilizzato per la ricerca di tumori alla testa, al collo, alla paratiroide e melanomi maligni (ascellari). Il Gamma Finder  è rivoluzionario per la praticità e la facilità d’uso sia a livello diagnostico, sia in contesto operativo in oncologia chirurgica. 

Le donne dell’Andos di Codroipo, con la loro presidente Nidia Dorio, conoscendo bene il problema e soprattutto le possibilità di risolvere con un’ottima percentuale di riuscita, in costante crescita, proprio grazie alle diagnosi precoci. Con grande impegno hanno raccolto i soldi necessari per acquistare un Gamma Finder  da donare all’ospedale di San Daniele del Friuli (UD).

Nella sala consigliare della città di Codroipo, insieme al Sindaco Fabio Marchetti, hanno organizzato una conferenza aperta al pubblico con tre relatori provenienti dal nosocomio di San Daniele, l’oncologo Enrico Vigevani, la radiologa Chiara del Frate e la chirurga Giuliana Gentile tra il personale che si occupa di tumore al seno. Il culmine dell’evento è stato proprio la consegna da parte delle signore dell’Andos della Gamma Finder II, questa sonda senza fili per la mappatura intraoperatoria del linfonodo sentinella, nelle mani del responsabile della struttura operativa complessa chirurgia generale di San Daniele, Daniele Snidero.  

Presenti all’evento tantissime persone, alcune associate dell’Andos con il caratteristico foulard rosa attorno al collo. Insieme al Sindaco Fabio Marchetti, c’era Pietro Valent Sindaco di San Daniele del Friuli, mentre l’evento è stato chiuso dal vice governatore della Regione Friuli Venezia e assessore regionale alla salute, politiche sociali e disabilità, delegato alla protezione civile, Riccardo Riccardi. Tra il pubblico presente anche il Sindaco di Bertiolo Eleonora Viscardis, il vice sindaco di Codroipo Antonio Zoratti e gli assessori comunali Patrizia Venuti, Tiziana Cividini e Fabiola Frizza, oltre ad alcuni consiglieri. 

Oltre le conferenze tenute dagli specialisti, che hanno narrato la situazione attuale della chirurgia per eliminare il tumore al seno che oggi ha fatto passi da gigante, proprio grazie alla diagnosi precoce e all’utilizzo di apparati che agevolano le operazioni, tutti gli intervenuti hanno sottolineato l’importanza del gesto dell’Andos. Privati che contribuiscono alla sanità pubblica con una donazione importante come questa. 

Il Sindaco Marchetti ha raccontato che, per motivi geografici, l’ospedale di San Daniele rappresenta il punto di riferimento più importante per i codroipesi e buona parte del Medio Friuli, da quando alcune decine di anni fa, fu scelto di eliminare l’ospedale di Codroipo, per cui ora la collaborazione tra i due Comuni è sempre maggiore. 

Marco Mascioli 

Share Button

Comments are closed.