22/06/2018

Il Friuli Venezia Giulia si candida per il 2019 a capofila del partenariato Euradria che unisce Friuli Venezia Giulia, Slovenia e Croazia e presenterà alla Commissione europea una serie di progetti finanziabili attraverso il programma Employment and social innovation (Easi) 2014-2020, l’iniziativa dell’Ue a sostegno dell’occupazione e dell’innovazione sociale, la quale si inserisce nella rete European employment services (Eures) che coinvolge i 28 Paesi dell’Ue più l’Islanda, il Liechtenstein, la Norvegia e la Svizzera. La decisione è stata assunta dalla Giunta regionale che punta così a incentivare la circolazione dei lavoratori tra gli Stati dell’Unione.

Share Button

Comments are closed.