14/08/2018

“Il Friuli Venezia Giulia si conferma terra di sport, con tutti i benefici che ciò comporta sul piano della salute, dell’economia e della coesione sociale in regione”. Ad affermarlo è il vicepresidente della Regione, Sergio Bolzonello, commentando i dati dell’indagine “Indice di sportività 2015”, pubblicata dal quotidiano “Il Sole 24 Ore”.

Il report pone la nostra regione tra le prime in Italia nei diversi indicatori (raggruppati in tre macrocategorie: discipline di squadra, individuali, sport e società) presi in considerazione per stilare la “mappa sportiva”, con la città di Trieste che rientra tra le prime dieci nella graduatoria complessiva.

“Lo sport in Friuli Venezia Giulia ha una tradizione antica e un forte radicamento sul territorio” ha aggiunto Bolzonello, sottolineando ad esempio la presenza di Trieste al primo posto in Italia per presenza di società centenarie, la conferma di Trieste e Gorizia negli sport d’acqua (rispettivamente prima e terza) e di Pordenone nell’atletica (quarto posto).

“Un risultato che è frutto dell’equilibrio dei fondi distribuiti tra lo sport di base, lo sport agonistico e i grandi eventi sportivi” ha sottolineato il vicepresidente della Regione. “Il
primo aspetto fornisce un contributo importante alla formazione motoria dei ragazzi e alla salute della popolazione nel suo complesso, risultando un determinante fattore di prevenzione”.

“La presenza di grandi realtà di squadra, in primis l’Udinese Calcio, e gli investimenti indirizzati alle manifestazioni di livello nazionale e internazionale, come ad esempio la Barcolana o il Giro d’Italia, hanno ricadute economiche importanti per la
nostra regione” ha aggiunto Bolzonello. “Sia per quanto riguarda il movimento all’interno della regione sia per l’arrivo di pubblico e atleti da altre regioni o dall’estero, lo sport
rappresenta un fondamentale elemento di attrazione turistica”.

Share Button

Comments are closed.