21/09/2018

ASCOLTA IL SERVIZIO:

 Forma Free Music Impulse, festival internazionale di musica e arti elettroniche del Friuli Venezia Giulia, è organizzato dall’associazione culturale Circolo Arci Hybrida

Da sabato 15 settembre a sabato 3 novembre, per sei settimane, si svolgeranno concerti, diversi momenti di ascolto, proiezioni e workshop di livello internazionale offrendo una panoramica a 360° sulle pratiche che sfruttano in maniera totale le potenzialità messe a disposizione dalla tecnologia in ambito artistico.

Chiudono la rassegna i “big” Nicola Ratti, Oren Ambarchi, Demdike Stare con un concerto irrinunciabile, sabato 3 novembre, al Teatro Nuovo Giovanni da Udine

 Ma prima di arrivare a questo grande evento, la strada sarà costellata di numerosi appuntamenti a partire da sabato 15 settembre, sparsi per la regione.

Si comincia infatti proprio sabato 15 alle 11 a Marano Lagunare, presso il Cason Didattica, con la proiezione del documentario “Small Path Music” di David Harris e la conferenza di Laurent Jeanneau (Kink Gong).

Nel pomeriggio, alle 15.00, si svolgerà “The Texture Of The World”, workshop con Attila Faravelli . Evento conclusivo della prima giornata sarà, alle 18.30,all’Osservatorio Panoramico, il concerto del sound artist e musicista elettro-acustico Attila Faravelli e di Kink Gong (Laurent Janneau, etnomusicologo autodidatta che ha registrato per quindici anni la musica delle minoranze del sud-est asiatico tra Vietnam, Laos, Cambogia, Thailandia e Cina meridionale) che si esibirà in “Destruction Of Chinese Pop Songs”, un lavoro che da una parte ritrae il paesaggio sonoro della Cina contemporanea e dall’altro vuole dare un nuovo senso alla “decostruzione” delle canzoni pop (ma non popolari) cinesi.

Share Button

Comments are closed.