26/07/2021

Sono giornate al cardiopalma per i tifosi dell’Udinese che rischiano di non poter guardare le partite della squadra bianconera allo stadio di Udine. Tra colpi e contraccolpi, il cantiere dei lavori allo stadio rischia di far giocare le partite a porte chiuse. Ieri per Udinese-Empoli, il via libera era arrivato grazie all’adozione di un sistema di sicurezza alternativo, una soluzione provvisoria trovata in accordo tra il Comune di Udine e la Questura. Sono proprio i motivi di pubblica sicurezza a frenare la Questura su quella che ormai è diventata la questione muretto, ovvero la recinzione abbattuta davanti all’ingresso uffici dello stadio che sta scatenando accese polemiche. Fiato sospeso dunque per i tanti tifosi della zebretta, soprattutto per gli oltre 7mila abbonati che per accaparrarsi un posto allo stadio hanno affrontare ore di fila all’apertura della campagna abbonamenti. Diversi gli attori coinvolti, dalla commissione provinciale di vigilanza con Prefettura, Coni e rappresentanti delle forze dell’ordine, il Comune, la Questura e la società bianconera, non da ultimo il progettista dello stadio, l’ingegner Roberto Regni, ex direttore lavori accusato dall’Udinese calcio di infedeltà professionale. La vicenda è complessa, coinvolgendo anche la Procura della Repubblica. Si giocherà al Friuli? Il domandone se lo fanno tutti, in vista dell’incontro con il Napoli in calendario il 21 settembre. Nei prossimi giorni si saprà se il semaforo sarà verde o rosso.

Share Button

Comments are closed.

Cheap Tents On Trucks Bird Watching Wildlife Photography Outdoor Hunting Camouflage 2 to 3 Person Hide Pop UP Tent Pop Up Play Dinosaur Tent for Kids Realistic Design Kids Tent Indoor Games House Toys House For Children
Translate »