07/07/2020

Di Marco Mascioli 

Partita ufficialmente la bella stagione a Lignano Sabbiadoro (UD) e nonostante l’estate sia iniziata da qualche giorno, andare in spiaggia durane le giornate feriali, sembra surreale come se fosse marzo. Poca gente che può godere di servizi eccellenti, come essere ai Caraibi in un sei stelle. 

Il fine settimana sono ricominciate le ondate di turisti, che peraltro ultimamente non hanno nemmeno avuto un clima meraviglioso, ma durante i giorni infrasettimanali, altro che distanze di sicurezza, sembra di avere un pezzo di paradiso riservato. Lignano si presenta più bella che mai, strade rifatte senza più i dossi e i fossi causati dalle radici dei pini marittimi, parchi e aiuole nuove, tutto pulito, anzi disinfettato. 

Ci sono tutte le premesse per ritrovare la folla di vacanzieri a luglio e agosto, ma tra le chicche cui ci ha abituato la più grande spiaggia del Friuli Venezia Giulia, ci sono i grandi eventi come spettacoli, concerti, con palchi sulla spiaggia, allo stadio, nell’arena Alpe Adria. Personaggi come Vasco Rossi, Jovanotti, Tiziano Ferro, Piero Pelù, Francesco de Gregori, Nomadi, Negramaro, Offspring, Alvaro Soler e tantissimi altri che in passato hanno fatto la gioia di migliaia di turisti e residenti. Quest’anno, con la storia del Covid-19, sarà difficile poter vedere grandi spettacoli come quelli del passato. Per il momento sembra tutto rinviato al prossimo anno. 

Basti pensare che nemmeno il solstizio d’estate, quando in prossimità del faro si teneva il concerto mattutino, è stato fatto perché ci si sono messe anche una serie di tempeste e mareggiate a causare danni all’arenile. Però in serbo per la ripartenza alla grande di Lignano Sabbiadoro ci sono diverse novità pronte al via che ci ha annunciato l’assessore alla cultura e attività produttive Ada Iuri nell’intervista.   

Share Button

Comments are closed.