25/05/2018

L’enogastronomia pordenonese traina meccanica, mobile e cultura. E’ quanto emerge a conclusione della tre giorni a Praga promossa dalla Camera di Commercio di Pordenone attraverso la sua Azienda Speciale ConCentro e in collaborazione con l’Istituto Nazionale Ricerche Turistiche. La missione in Repubblica Ceca è stata resa possibile da un progetto finanziato da Unioncamere nazionale, che ha promosso la certificazione dei ristoranti italiani all’estero quale garanzia dell’utilizzo di prodotti agroalimentari di provenienza italiana nei menù proposti. In questo ambito, tre prestigiosi locali praghesi hanno promosso menù dedicati a giornalisti, buyer, e opinion leader, il tutto con prodotti rigorosamente “made in Pordenone”. A guadagnarci è stato anche il turismo con una possibile collaborazione con piccoli tour operator per “vendere” la montagna pordenonese, nonchè le citta’ d’arte a corredo dei soggiorni balneari. Interessanti anche gli sviluppi degli incontri con le realta’ istituzionali e le rappresentanze imprenditoriali locali. Nel corso degli incontri sono emerse concrete possibilita’ di future collaborazioni, in modo particolare nell’ambito della meccanica-subfornitura e per l’arredo-mobile. Buon interesse anche agli sviluppi logistici del pordenonese in particolare quelli legati al trasporto ferroviario che vede particolarmente impegnato l’Interporto. Dal punto di vista culturale nelle tre giornate di missione ci sono stati alcuni incontri con la Società Dante Alighieri, l’Associazione Amici dell’Italia e l’Istituto Italiano di Cultura. In questo ambito pordenonelegge ha saputo conquistare i suoi interlocutori.

Share Button

Comments are closed.