26/04/2018

La definizione del termine empatia non è così semplice come sembra. Non si tratta di immedesimarsi nelle emozioni altrui, bensì provare le stesse sensazioni di un altro individuo, senza averne motivo diretto. Insomma io sto bene o male solo perché tu hai motivo di gioire o lamentarti. Probabilmente la massima espressione dell’altruismo.

ern copertinaEmpatia è anche il nome di un gruppo musicale che da circa vent’anni s’impegna nella composizione ed esecuzione di brani, senza imitare nessuno. Sono del Friuli Venezia, di San Vito al Tagliamento (PN) e proprio in regione Al Bruni (Voce e chitarra ritmica), Alan Castellan (Chitarra solista e Mandola), Giuseppe Moro (Batteria), Imer De Paoli (Basso), hanno registrato l’ultimo album presso gli Angel’s Wings a Pantianicco di Mereto di Tomba (UD).

Questo è il loro quinto album, s’intitola “Grazia Ruvida” e credo renda bene l’idea delle sonorità che contiene. Rock, blues, dolce, scatenato, tranquillo, agitato, rilassante ed energizzante, come in pochi altri casi, sentire il disco degli Empatia è veramente un’esperienza inusitata.

Bravi musicisti, autori dei loro brani, incollano le cuffie addosso anche a chi, come me, sarebbe più propenso ad ascoltare altri generi musicali o comunque band di tanti anni fa. Riescono a immergerti nel suono e generare empatia con le parole dei testi in italiano. Le situazioni raccontate nelle canzoni non sono sempre facilmente condivisibili, ma ascoltando con attenzione le parole si riescono a visualizzare le storie, descritte con giochi espressivi davvero apprezzabili, motivo di riflessioni profonde che forse nemmeno ti aspetti dal ritmo dettato dagli strumenti.

Sin dal 1998 registrarono il primo disco “Il Cerchio Infinito” presso lo studio Angel’s Wings con il fonico Nico Odorico, che tutt’oggi rimane il loro punto di riferimento per tutte le produzioni musicali. Nella loro carriera possono annoverare eventi ern empatia IMG_1735internazionali come i prologhi a gruppi come Timoria, Diaframma, Interno 17, Rapsodia. Hanno suonato al programma televisivo Help, accompagnati da Enrico Ghedi (tastierista dei Timoria). Parteciparono al concorso presentato da Red Ronnie “Tim Tour” suonando a Lignano e Trieste. Tantissimi concerti ovunque in regione e la spettacolare presentazione del nuovo CD a San Vito al Tagliamento (PN) nel teatro Arrigoni, una delle sale più belle d’Italia, alla fine dello scorso anno, con la presenza sul palco del gruppo di danzatrici fusion Evistela.

La discografia degli Empatia è composta di altri quattro album: “Il Cerchio Infinito – 1998”; “L’altra parte dell’io – 2000”; “Aride Realtà – 2002” e “Dea – 2013”.

Suonano solo ed esclusivamente in acustico, sebbene in alcuni brani siano più scatenati dei metallari, però riescono sempre a mantenere sonorità gradevoli, accentuate in alcuni casi con l’uso del violoncello (Laura Bisceglia), la fisarmonica (Paolo Forte) e la mandola. L’album contiene undici canzoni, ma non tutte inedite, molti brani erano già presenti nei dischi del passato e sono state rivisitate e reinterpretate.

Dopo la prima ufficiale in pubblico a San Vito al Tagliamento, hanno realizzato uno Show Case multimediale nello studio di registrazione Angel’s Wings Recording Studios, dove la coreografia è stata impreziosita dalle opere lignee eseguite dalla scultrice Arianna Gasperina e dalle quali è stata ispirata sia la copertina, sia il titolo dell’album.

MARCO MASCIOLI

Share Button