24/04/2018

Il 19 settembre a Bruxelles la Commissione europea ha assegnato i premi EUCYS European Union Contest for Young Scientists, il concorso istituito dalla Commissione europea per incoraggiare la cooperazione tra giovani scienziati e sostenere gli sforzi nazionali per attirare i giovani allo studio delle materie scientifiche.

Ottimo risultato per i due giovani studenti dell’I.S.I.S. A. Malignani di Udine, rispettivamente 19 e 18 anni, chiamati a rappresentare l’Italia al prestigioso concorso! Specie considerando che nella scorsa edizione del concorso l’Italia non era riuscita a salire sul podio.Cinque nuovi premi sono stati assegnati sotto l’egida della bioeconomia. L’industria alimentare ha donato quattro premi, tra cui un Apple MacBook Air che è stato vinto da Sofia Onorato e Daniel Copil per il migliore progetto nel campo dell’ agro-alimentare.

“Antimicrobici naturali estratti dalle piante medicinali”, questo il titolo del progetto messo a punto nei laboratori della scuola e brevettato con il nome Aersanitise: una scoperta potrebbe avere applicazioni in campo farmacologico, alimentare e medico mentre in quello ambientale sarebbe possibile sfruttare i principi attivi naturali, non tossici, per sanificare l’aria di ambienti quali piscine, terme, ospedali.

EUCYS ha offerto nn monte premi in denaro di € 49.500 e una serie di riconoscimenti quali viaggi di studio e strumenti di ricerca sono stati offerti ai partecipanti, di età compresa tra i 14 ei 20 anni. Tutti avevano già vinto il primo premio nei concorsi scientifici nazionali del loro paese d’origine nel loro campo specifico.

Carlos Moedas, commissario europeo per la Ricerca, la Scienza e l’Innovazione, ha dichiarato: «I vincitori di quest’anno hanno battuto un’agguerrita concorrenza formata da 138 giovani ricercatori, tutti a Bruxelles con tante nuove idee. É rassicurante vedere che l’Europa ha tante giovani e brillanti menti che hanno anche la determinazione e la capacità di trasformare i loro sogni in realtà. Spero di vedere molti di loro nel giro di pochi anni come parte della prossima generazione di scienziati, a lavorare sodo per risolvere le molteplici sfide che l’Europa e il mondo si trovano ad affrontare.».

Il numero dei partecipanti è cresciuto notevolmente dall’anno della fondazione del concorso nel 1989 ma soprattutto è cresciuta la partecipazione femminile. Quest’anno, il 31% dei partecipanti era di sesso femminile. Nel corso degli ultimi 28 anni, 272 giovani donne e 837 giovani hanno vinto premi in questo concorso. Oggi il numero è aumentato anche grazie alla nostra Sofia Onorato.

I riconoscimenti ottenuti anche quest’anno dagli studenti rinforzano la fama del Malignani di Udine quale Istituto d’eccellenza Afferma la prof.ssa Eliana Ginevra, mentore di Daniel e Sofia: «Motivazione, competenza e attività sul campo: si parte da qui per costruire un percorso di studio e di esperienza cucito sulla curiosità e la capacità degli studenti. L’Istituto Tecnico lavora in sinergia con il Liceo delle Scienze Applicate producendo idee verificabili in tempo reale nei laboratori di cui la scuola è dotata. Ecco da dove nascono i progetti presentati quest’anno e tutti quelli che, nei precedenti tre lustri hanno condotto gli studenti del Malignani in Europa e nel mondo.».

Share Button