03/08/2020

Di Marco Mascioli 

Quando negli anni ’50 e ’60 ci fu il boom economico e la produzione delle prime auto vendute a cifre popolari, tanti si poterono spostare per andare in vacanza, al lavoro e dovunque a bordo di macchine che in base ai meridiani erano molto diverse: in America i macchinoni con motori che superavano gli 8.000 centimetri cubi, mentre da noi spopolavano le 500 o al massimo le 1.100. 

I giovani di allora, come quelli di oggi, appena presa la patente e magari una vettura usata, non sarebbero mai voluti scendere, così qualche imprenditore lungimirante pensò di realizzare anche i cinema Drive In. Grandi parcheggi recintati dove vedere i film rimanendo seduti in auto. Allora c’erano i posti segnati con una colonnina dalla quale pendeva un altoparlante che potevi agganciare al finestrino per ascoltare l’audio e solitamente un pulsante che  serviva per chiamare l’hostess che giungeva su pattini a rotelle per prendere le ordinazioni e consegnare cibo e bevande.

Sarà stata la pandemia, la crisi conseguente e i vincoli imposti nel dopo Covid, anche a Pordenone hanno organizzato e inaugurato il cinema Drive In. Presso l’interporto a sud di Pordenone un’area dedicata al cinema dall’automobile con tutti i servizi, anche se ovviamente con le tecnologie di oggi. L’audio si può ascoltare direttamente dall’amplificazione o in alternativa tramite app collegandosi via WiFi con lo smartphone (che in verità dovrà essere migliorato per quanto riguarda la sincronizzazione) 

L’inaugurazione è stata un successo, nonostante il cattivo tempo con una pioggerellina incessante iniziata poco prima del film che ha costretto tutti a tenere le capote chiuse e i finestrini quasi completamente alzati. Mentre Stewart e Hostess correvano sui pattini, a piedi o in bicicletta, per consegnare bevande, patatine, panini agli spettatori. 

Dal punto di vista della sicurezza, sia per il contenimento per virus, sia per le vie di fuga con le diverse uscite di sicurezza, tutto era organizzato alla perfezione, con la misurazione della febbre all’ingresso e le chiare indicazioni delle uscite dall’area.  

Un’esperienza stupenda, che speriamo possa continuare, perché con il tramonto in questo periodo, possono fare un solo spettacolo con inizio dopo le 21, mentre sarebbe bello portare i bambini al Drive In anche durante il pomeriggio, quando durante l’autunno ci sarà scuro più presto. Drive In Interporto Pordenone è una soluzione geniale non solo sociale per il dopo Corona Virus, ma anche benefico. AL termine dell’intera stagione 2020 del Drive In, che al momento hanno deciso di concludere  il 31 ottobre, nella serata finale sarà consegnato il ricavato dei proventi incassati ad un’Associazione di beneficenza.  

Un’esperienza fantastica, divertente ed emozionante, anche se il film lo avevano già visto tutti e alcuni ricordavano a memoria le battute di Grease, ma con lo schermo da 144 mattonelle che corrispondono a 36 metri quadri, dalla propria auto, la visione è stata veramente eccellente. 

Meritano una citazione le autovetture piazzate in prima fila, tutti collezionisti d’auto d’epoca americane che hanno regalato una scenografia spettacolare a tutti gli spettatori presenti alla prima proiezione del film, venerdì 24 luglio di “GREASE”, uno dei più celebri film di tutti i tempi e musical di maggior successo nella storia del cinema ambientato negli anni ‘50. 

Adesso per sapere la programmazione futura e la procedura per le prenotazioni è molto semplice, con un semplice click nel sito https://www.driveinpordenone.it/programmazione_e_ticket.html si potrà scegliere sulla mappa tra i posti liberi, gli orari delle proiezioni e il film desiderato del palinsesto.  Un contorno di stand dedicati alla gastronomia caratteristica dei cinema (panini, patatine fritte, dolciumi, bevande, zucchero filato ecc.) non potranno che offrire gusto al palato mentre vi godrete in tutta tranquillità un buon film in compagnia dei vostri amici o della famiglia.

L’area del Drive In potrà essere utilizzata anche per altre iniziative del territorio e Tavella ribadisce la piena disponibilità per rendere visibile le potenzialità e la posizione strategica di Interporto Centro Ingrosso.

Share Button

Comments are closed.