05/04/2020

 L’emergenza di sanità pubblica in atto e  la necessità di sostenere finanziariamente le  imprese danneggiate o potenzialmente danneggiate dall’interruzione o riduzione  dell’attività, ha mosso  CiviBank ad adottare  immediatamente le misure previste  dall’Accordo per il Credito relativamente ai finanziamenti in essere alla data del 31  gennaio 2020.

La misura consiste principalmente nella possibilità di sospensione del rimborso della  quota capitale dei finanziamenti, per un periodo massimo di 12 mesi.

E’ anche possibile richiedere l’allungamento della scadenza dei finanziamenti.

Possono chiedere la sospensione del pagamento delle rate dei finanziamenti le micro,  piccole e medie imprese (PMI), operanti in Italia, appartenenti a tutti i settori. 

Secondo la definizione della comunità europea, sono PMI le imprese con meno di 250  dipendenti e con fatturato inferiore a 50 milioni di euro.

Le richieste possono essere presentate a CiviBank fino al 31 dicembre 2020, il modulo  per fare la domanda di sospensione può essere richiesto presso tutte le filiali Civibank,  anche a mezzo e-mail, oppure scaricato dal sito internet civibank.it

In considerazione dell’emergenza in atto, al fine di assicurare la massima tempestività  possibile nella risposta, CiviBank ha definito un iter accelerato e semplificato delle  procedure di istruttoria delle richieste di SOSPENSIONE, che consentirà di andare  ulteriormente incontro alle esigenze delle impreseInoltre, la Direzione di CiviBank ha richiesto a tutti i Confidi di operare in maniera rapida  e semplificata per la gestione della sospensione del pagamento delle rate dei  finanziamenti, ricevendo positive risposte.

Share Button

Comments are closed.