24/04/2018

Le note frizzanti del musical e la brillante interpretazione della Mitteleuropa Orchestra hanno segnato, domenica 4 dicembre al Teatro Comunale di Cormòns, la conclusione dell’edizione 2016 di Cormònslibri – Festival del libro e dell’informazione (www.cormonslibri.it).

Un Festival low budget (circa 60 mila euro la spesa totale) che vede la co-organizzazione tra il promotore e sostenitore, Comune di Cormòns, e il coordinamento e l’ideazione dell’Associazione Culturaglobale e che viene realizzato grazie al sostegno della Regione FVG, Fondazione Cassa Risparmio Gorizia, Provincia di Gorizia, Ilcam Spa e Banca di Cividale.

Cormònslibri è una finestra sul mondo della creatività letteraria e artistica, ma anche un modo per informare e veicolare conoscenza, attraverso le testimonianze dirette degli ospiti.

13233091_1044089898995350_3259897032188430883_n

Il tema dell’undicesima edizione, Stupore, ha stimolato numerose riflessioni che, nel corso delle giornate di rassegna, hanno trovato sviluppo su più fronti. L’originalità ha caratterizzato questa edizione a partire dall’inaugurazione, che ha visto fra i protagonisti gli anziani della casa di riposo di Cormòns con uno spettacolo teatrale. E poi disabilità mentale, autismo, sindrome di down, bullismo, ambiente, economia, informazione, filosofia, religione, politica; è stato dato spazio

a problematiche come quella delle migrazioni, che provocano cambiamenti e richiedono adattamenti sociali, la violenza sulle donne e la mafia.

Non sono mancati i grandi nomi: Antonio Caprarica, Gigi Riva, Antonello Caporale, Giulia Innocenzi, Andrea Scanzi, Franco Causio, Padre Giulio Albanese, Carla Benedetti, Massimo Carlotto e molti altri.

Un viaggio lungo un anno, con 37 giornate di anteprima, 19 di Festival, oltre 100 eventi, circa 400 ospiti, 10 mila spettatori stimati ed il coinvolgimento di 10 città del Friuli Venezia Giulia, grazie alle collaborazioni con Enti, Amministrazioni ed Associazioni. Importanti gli apporti di MicroMega, l’Università degli Studi di Udine, SISSA di Trieste, ARPA Fvg, Centostazioni, IKEA e la nuova proposta “Gli incontri de Il Piccolo”.

15337501_10207446205010445_4492162065013497822_n

14 eventi per le scuole materne-superiori hanno interessato oltre 2400 studenti con spettacoli, incontri, laboratori, conferenze; 9 le rappresentazioni teatrali, con la partecipazione di importanti attrici del teatro sociale come Marta Cuscunà, Lucilla Giagnoni, Elisabetta Salvatori ed Aida Talliente; 5 concerti che hanno visto protagonisti il pianista jazz Claudio Cojaniz alla Stazione Centrale di Trieste, la Gone With The Swing Band all’Ikea Tiare Shopping di Villesse, il

Conciorto con Biagio Bagini e Gian Luigi Carlone della Banda Osiris, la Mitteleuropa Orchestra e la rassegna Germogli dedicata a giovanissimi pianisti.

Senza dimenticare il corso giornalismo con Giovanna Casadio de La Repubblica, il concorso per aspiranti giornalisti Giulio Regeni ed il Premio Letterario dedicato ad Alessandro Pesaola.

Il direttore artistico, Renzo Furlano, ha voluto riassumere il Festival in due parole: emozione e sintesi ed ha anticipato i temi per il 2017. Il sole sorge (ancora) ad Est? sarà il fulcro intorno al quale ruoteranno gli incontri di Dialoghi; mentre Cormònslibri avrà come tema centrale Social e memoria.

Share Button