19/10/2017

E’ stata inaugurata a Udine la nuova piattaforma freschi Coop Alleanza 3.0, che prende il posto della struttura di San Vito al Tagliamento, andata distrutta dall’incendio del 24 novembre 2016.

“Dopo il rogo – ha detto la presidente del Friuli  Venezia Giulia, Debora Serracchiani, intervenutaal taglio del nastro- – c’era il rischio di chiudere la struttura regionale e trasferire i lavoratori in altri magazzini italiani o semplicemente eliminare posti di lavoro e perdere una realtà di riferimento per i tanti negozi serviti. Alcune aziende avrebbero fatto così. Qui la scelta è stata diversa: si è creata una sinergia che oggi permette di tornare a fare magazzino in Friuli Venezia Giulia per tutti i punti vendita regionali e di parte del Veneto”.

“Questo risultato è un successo del mondo della cooperazione del Friuli Venezia Giulia per il quale vanno ringraziate Aster Coop, Centrale Adriatica e Alleanza 3.0″.

“È molto importante che i posti di lavoro siano rimasti in regione e – ha aggiunto la presidente – l’obiettivo per il futuro è puntare a rendere nuovamente operativo il sito di San Vito al Tagliamento, così da aiutare i dipendenti”.

La piattaforma freschi, gestita da Aster Coop e Centrale Adriatica   si sviluppa all’interno di un magazzino di 5.000 metri quadrati mantenuto ad una temperatura tra 2 e 4 gradi, che ospita frutta, verdura, salumi, latticini e carne. In prossimità del primo edificio c’è un secondo magazzino, nel quale in 4.600 metri quadrati sono conservati prodotti freschi e in altri 2.000 i surgelati. Complessivamente vi trovano lavoro un centinaio di persone che garantiscono lo stoccaggio e la preparazione dei prodotti Coop Alleanza 3.0, che vengono distribuiti in 140 punti vendita tra Friuli Venezia Giulia e Veneto.

I presidenti di Aster Coop, Livio Nanino, e di Centrale Adriatica, Romano Manfredini, hanno sottolineato che “oggi si è chiuso il capitolo iniziato il 24 novembre 2016, quando dalla sera alla mattina oltre 150 persone non avevano più un posto dove andare a lavorare. L’adeguamento del nuovo magazzino, per un investimento di 2 milioni di euro, è stato eseguito in meno di due mesi: un’impresa possibile solo grazie ad un lavoro veramente cooperativo e all’impegno delle tante aziende che vi hanno lavorato”.

Concorde il sindaco del Comune di Udine, Furio Honsell, secondo il quale “si può costruire una società coesa soltanto se c’è un lavoro per tutti e insieme. Quando c’è una grande opera come questa, essa diventa un monumento al lavoro e una prospettiva per il futuro”.

Share Button