11/12/2017

Si è tenuto all’auditorim Zanon per iniziativa di Kaitiaki srl e Banca Popolare di Cividale “Cyberbullismo: tutela e privacy, un equilibrio possibile”, convegno in cui si è fatto il punto sul fenomeno e dove è stata presentata una nuova tecnologia di difesa per le famiglie.

Secondo una ricerca risalente al 2014 (EU Kids Online), più di 11 milioni di ragazzi in Europa, dai 9 ai 16 anni, hanno subito atti di violenza on line e solo il 29% dei genitori ne è venuto a conoscenza.

Il fenomeno è in crescita e, analogamente per il sexting e il linguaggio violento, non esisteva nulla sinora che rendesse consapevoli le famiglie di questi fatti mentre accadono.

Nel convegno è stato presentato il progetto Kaitiaki, un sistema creato dall’omonima stat-up friulana che usa le tecnologie innovative dell’intelligenza artificiale per controllare 24 ore su 24 i canali social dei minori e che, solo in caso di pericolo rilevato, lancia il suo segnale ai genitori.

Alla fine di aprile 2017 è stata rilasciata la versione gratuita di test Kaitiaki APP ad un pubblico ristretto per permetterne il collaudo operativo, mentre a fine luglio è stata rilasciata un’altra versione ad un pubblico più vasto. Entro gli inizi del 2018 verrà lanciata sul mercato la versione definitiva.

Share Button