23/09/2018

In occasione della cicloturistica nel capoluogo del Medio Friuli che ha visto circa seicento partecipanti tra i quali anche Riccardo Riccardi, ne abbiamo approfittato che chiedergli un aggiornamento dall’assegnazione dei nuovi incarichi nella Regione di Vicepresidente e assessore alla salute, politiche sociali e disabilità, nonché delegato alla protezione civile.

Sentendo e leggendo le dichiarazioni della presidente uscente e della relativa giunta regionale, sembra davvero siano convinti tutti della bontà delle loro principali riforme che hanno spazzato via le provincie a favore di diciotto UTI (cui non aderiscono tutti quindi con la conseguente distribuzione iniqua) e la sanità che sicuramente corrisponderà a notevoli risparmi, dato che i tagli hanno ridotto ai minimi termini sia le strutture, sia i servizi.

L’esito di queste innovazioni che nel PD considerano evolutive, si è tradotto nel risultato delle elezioni, con il presidente Fedriga che ha incassato oltre il doppio dei voti del candidato (ex vicepresidente) Bolzonello.

Che Riccardo Riccardi sia molto concreto e diretto nei commenti alla situazione trovata soprattutto in ambito dell’assessorato alla salute, c’era da aspettarselo, del resto quanto da li si è originato è sotto gli occhi di tutti.

Nell’intervista video con Riccardi, abbiamo trattato tutti gli argomenti principali di questi giorni in Regione Friuli Venezia Giulia, compresa la questione comunicazione, che come a livello nazionale, ha subito negli ultimi tempi una notevole ulteriore sferzata a sinistra.

 

Marco Mascioli

Share Button

Comments are closed.