15/08/2018

L’orchestra a Plettro “Città di Codroipo” è una formazione di strumenti a plettro organizzata come un’orchestra sinfonica. La tradizione della musica con il mandolino a Codroipo e Bertiolo risale al 1700, mentre la compagine attuale dell’orchestra a plettro città di Codroipo si deve al presidente Domenico Furci che nel 2005 riunì alcuni amici nella Chiesa di san Valeriano per imparare a suonare insieme quest’antico strumento e riprendere la storia leggendaria locale. La passione per la musica ha visto crescere il numero degli elementi e soprattutto le provenienze dei musicisti da tutto il Triveneto, perdendo la connotazione geografica, aumentando i chilometri percorsi dai membri per raggiungere il capoluogo del Medio Friuli ogni martedì per le prove da Conegliano, Portogruaro, Udine e altre località. Insomma i codroipesi dove sono?

ernFBIMG_8858
Questo l’appello del presidente Furci, mentre rimarca l’aspetto dilettantistico dell’orchestra asserendo che chiunque può imparare a suonare la chitarra o il mandolino come hanno imparato loro, che non provengono da nessun conservatorio. Umile, anche troppo, dato che ascoltando i loro concerti, si possono assaporare grandi interpretazioni, risultato di anni d’impegno, addestramento e formazione con prove ed esibizioni. D’altronde nemmeno Beethoven frequentò un conservatorio, ma studiò e si applicò ottenendo risultati che…
ernIMG_8434Dalla rinascita allora sono trascorsi oltre dieci anni e per i due lustri hanno voluto registrare un disco commemorativo e raccontare tutta la storia dell’Orchestra a Plettro, in un libro presentato nel duomo di Codroipo. Tantissimi concerti in diverse località dello stivale, ma due appuntamenti a Codroipo sono punti fermi delle loro stagioni: nella chiesa di San Valeriano e prima di Natale nel duomo. L’acustica delle chiese esalta le note dell’orchestra diretta da Sebastiano Zanetti. Tanti mandolini primi, secondi, un contrabbasso e alcune chitarre e la presenza di Fabrizio Furci che oltre ad accompagnare l’esecuzione di tutti i brani, ha scritto alcuni componimenti e nell’intermezzo esegue due pezzi in assolo che hanno messo in luce la sua bravura che non ha certo bisogno di conferme.
Nel libro commemorativo il sindaco di Codroipo Fabio Marchetti ha scritto l’introduzione del libro, ernIMG_8474elogiando l’orchestra a plettro e descritto con grande enfasi la dedizione con cui trasmettono la loro passione in occasione dei tanti concerti in tutt’Italia. La loro azione consente di divulgare la tradizione codroipese della musica e infondere nei giovani il piacere di ascoltare e suonare questo strumento che nell’originalità dei suoni consente d’interpretare musiche d’ogni genere, dalla più classica al rock, dai canti popolari alle famose colonne sonore.
Rammento ancora il grande concerto nel teatro Benois – De Cecco, un successo straordinario che ha presentato a una platea immensa per la celebrazione del decimo anno, di cui con l’acquisto del libro con il cd, possiamo conservare il ricordo, coscienti d’aver contribuito alla crescita dell’Orchestra a plettro città di Codroipo, impegnata a divulgare la musica celestiale dei mandolini.
ernIMG_8464Una grande orchestra composta di mandolini, mandole, chitarre e contrabbassi, con la ciliegina sulla torta rappresentata dalle percussioni. Una continua evoluzione e crescita comporta un impegno incrementale da parte di tutti i componenti, che le prospettive di un’imminente tournee all’estero non potrà certamente scemare, ma alcuni appuntamenti confermati sono imminenti per esempio a Bari e l’undici marzo a Parma. Il futuro prospetta collaborazioni importanti con altre compagini e l’esecuzione dimostrativa presso gli istituti scolastici del Medio Friuli, nelle classi delle scuole secondarie di primo grado (le medie) per proporre l’insegnamento di questo antico strumento, invece del solito flauto che solitamente non riscontra una grande passione tra i giovani.
Marco Mascioli

Share Button

Comments are closed.