24/10/2018

E’ stato sottoscritto a Roma l’accordo tra MIBACT e Comune di Cividale per la valorizzazione di palazzo de Nordis, creandovi all’interno un centro visitatori e un polo espositivo di arte moderna e contemporanea.
Alla firma erano il sovrintendente del Mibact, Corrado Azzollini, e dal sindaco di Cividale del Friuli, Stefano Balloch, presenti anche il segretario generale e il capo di gabinetto del Ministero, Antonia Recchia e Giampaolo D’Andrea. La presidente del Friuli Venezia GIulia, che ha presenziato all’atto di firma, ha dichiarato che si tratta di “un protocollo molto importante che s’inserisce nel quadro delle intese siglate per la valorizzazione di Cividale quale patrimonio Unesco e che dà risposte a un’attesa trentennale della città su un palazzo
storico troppo a lungo rimasto inutilizzato”.

Il polo museale partirà da un primo nucleo di 56 opere , comprendente quadri di Sisley, Matisse,
Renoir, Toulose Lautrec, Vedova e De Pisis, acquisito dall’Amministrazione municipale nel 2014. Il Comune s’impegna anche a realizzare un centro visitatori sull’offerta culturale della città a beneficio dei turisti, dislocato al piano terra del palazzo. La presidente della Regione ha ricordato anche che per l’ufficio informazioni destinato ai visitatori sono già stanziati dal Ministero 150mila euro. Soddisfazione è stata espressa anche dall’assessore regionale alla Cultura Gianni Torrenti. “L’accordo di oggi – così Torrenti – è il frutto di un lavoro tecnico svolto in sinergia tra la direzione regionale Cultura, il sindaco Balloch e gli uffici del Ministero e dimostra che le azioni a vantaggio della collettività possono essere più forti delle complessità burocratiche”.

Share Button

Comments are closed.