14/08/2018

“E’ stupefacente sentire la Presidente Serracchiani che nei suoi interventi davanti alle realta’ produttive si esprima come se non fosse alla guida del Friuli Venezia Giulia da ormai quasi un anno”. Ad affermarlo il Presidente del Gruppo di Forza Italia in Consiglio Regionale Riccardo Riccardi. “Mi riferisco – rileva Riccardi – alla sua dialettica distruttiva su tutto quello di esistente che attiene alla Regione, senza, dal canto suo, individuare soluzioni alternative concrete, ma limitandosi ad occupare politicamente le societa’ partecipate con nuove figure che corrispondono a due singolari caratteristiche: costare di più ai contribuenti e provenire da fuori regione”. “Ma uno degli aspetti più allarmanti di questa sua condotta è l’ormai costante e perdurato nel tempo attacco denigratorio ai centri per l’impiego, i quali, come noto a tutti, soffrono una condizione di difficolta’ che deve essere affrontata: non, però, con il sistema della mortificazione del ruolo e dell’operato di chi vi lavora, ma presentando un progetto serio e credibile che ponga il collocamento pubblico strategicamente legato alla formazione ed in rete con le agenzie private”. “Senza contare – prosegue Riccardi – che, nella sgangherata strada della finta abolizione delle Province, gli stessi sportelli del lavoro sembrano essere destinati ad un non definito sballottamento fra il Comune e la stessa Regione, la quale una decina di anni fa li delegò alle stesse Province. Questo quadro di incertezza non contribuisce certo a dare una visione strutturata e credibile di un servizio importantissimo per le comunità: l’incrocio fra domanda e offerta di lavoro”. “Sarebbe, quindi, preferibile – conclude Riccardi – che la Presidente alle prossime apparizioni pubbliche offrisse soluzioni concrete per il territorio piuttosto che gli usurati slogan della campagna elettorale, perché il bonus a sua disposizione per gli annunci è ormai scaduto”.

Così risponde l’assessore regionale Loredana Panariti attraverso una nota stampa:

“Quando non si hanno argomentazioni concrete per criticare l’operato di chi sta guidando oggi la Regione e bisogna far dimenticare un quinquennio di mancanza di progettazione politica ed assenza di qualsivoglia visione strategica, si attribuiscono intenzioni e affermazioni false alla presidente Debora Serracchiani”, osserva oggi l’assessore regionale al Lavoro, Loredana Panariti, in merito alle dichiarazioni del consigliere regionale Riccardo Riccardi sui Centri per l’Impiego. “Fin dall’inizio questa Giunta regionale, infatti, ha condiviso l’idea che i Centri per l’Impiego dovessero rafforzarsi per garantire a tutti i cittadini e le cittadine del Friuli Venezia Giulia servizi di qualità, pur in un momento di grave crisi come quello che stiamo attraversando. Ricordo al consigliere Riccardi che è stata la Regione a sostenere le Province affinché si orientassero verso la figura di operatore unico e a fornire,laddove necessarie, le risorse per prorogare i contratti del personale precario che nei Centri opera e lavora con profitto”. “Certo, così come sono strutturati e con il carico di attribuzioni loro riservate, i Centri non sempre riescono a rispondere completamente alle richieste che la crisi ha generato. Per questo motivo è in corso, a livello regionale e nazionale, un percorso di ridefinizione dei Servizi per l’impiego che porterà in regione alla formazione di un’Agenzia regionale per il Lavoro (Agenzia che proprio il precedente Esecutivo ha cancellato) capace non solo di mettere in relazione domanda e offerta di lavoro, ma in grado di stabilire relazioni virtuose con il sistema produttivo, collaborando con le agenzie accreditate, i centri di orientamento regionale ed il sistema di formazione”, ricorda l’assessore Panariti.

fonte ARC/Com/RM

Share Button

Comments are closed.