05/04/2020

Sei nuovi capnografi per la misurazione non invasiva dell’anidride carbonica espirata sono stati donati dal Gruppo Ferri all’Ospedale di Udine. I capnografi di ultima generazione sono stati acquistati su precise indicazioni   del Dottor Flavio Bassi – primario di rianimazione e terapia intensiva II  dell’Azienda sanitaria integrata universitaria di Udine – che permettono di monitorare lo  stato ventilatorio dei pazienti affetti da Covid-19.  “ Il nostro è un gesto dovuto – afferma Giorgio Sina – un impegno che  nasce dalla responsabilità sociale che ogni imprenditore deve assumersi per il bene  della comunità”. Il Presidente del Gruppo Ferri  rivolge anche  un invito ai colleghi imprenditori del settore automotive a unirsi a sostegno del territorio: “Invito i miei colleghi a fare squadra, in questo momento di emergenza. Tutti noi lavoriamo ogni giorno per offrire ai nostri clienti automobili, sempre più all’avanguardia. Ora è arrivato il momento di offrire macchine che possono salvare la vita”. 

Share Button

Comments are closed.