22/04/2018

La più antica biblioteca friulana ed una delle prime istituzioni di pubblica lettura in Italia! È divisa in due sezioni: quella storica, formata da una preziosa raccolta di codici, incunaboli e libri antichi; la moderna, con ricchi ed importanti settori bibliografici a disposizione del pubblico, centro attivo e dinamico di aggregazione, diffusione della cultura e dell’informazione.

780149ddfa09fbd86eb140fe6810d770_xl

L’8 ottobre 1466, due giorni prima di morire, Guarnerio dettò il suo testamento legando la sua biblioteca alla chiesa di San Michele e indicando le norme per la conservazione dei libri. Donò quindi “tutti li suoi libri che si ritrovava havere con obligo alla Chiesa di far fabricare in loco honesto et condecente una libraria et in quella tutti l’istessi libri ponere, con sue catene ligati, et ivi conservarli per uso dell’istessa Chiesa et che non siano mai levati di detta libraria per accomodar altri.”

fe82c636adf_biblioteca-guarneriana_049_efIn corrispondenza del “compleanno” della Guarneriana, sarà online il nuovo portale web della biblioteca nel quale sarà compresa anche la “Teca digitale”, ovvero la sezione che comprende 12 codici manoscritti digitalizzati. “Ars illuminandi: colori e forme tra Medioevo e Umanesimo nei manoscritti della Guarneriana” è il nome del progetto che prevede la digitalizzazione integrale di una dozzina circa di manoscritti, per un totale di circa 5 mila immagini.

Share Button