28/11/2020

Reggimento di cavalleria a vocazione esplorante con comando di reggimento e uno squadrone di supporto logistico, oltre al gruppo squadroni blindato, ramo operativo dell’unità di stanza a Codroipo (UD). Lo Stendardo è decorato con una Medaglia d’Oro al Valor Militare, due Medaglie d’Argento al Valor Militare, quattro Medaglie di Bronzo al Valor Militare e una Medaglia di Bronzo al Valore dell’Esercito. 

Venerdì 13 novembre 2020, da poco rientrati dalla lunga missione in Libia, hanno svolto una cerimonia militare semplice e nel pieno rispetto delle norme per il contrasto alla diffusione del COVID-19, ma al tempo stesso altamente significativa. L’avvicendamento al comando del Gruppo Squadroni Esplorante, tra il Ten. Col. Ugo Proietto (uscente) e il Ten. Col. Federico Boldrin (entrante). 

Il comandante di Reggimento, Colonnello Tommaso Magistretti, prima del passaggio di consegne, ha  elogiato l’operato del Ten. Col. Proietto che con il suo Gruppo Squadroni è intervenuto senza risparmio di energie per far fronte alle molteplici esigenze di carattere operativo. Dall’impiego nell’ambito dell’operazione “Strade Sicure” a Torino, all’approntamento e successivo impiego per la “Missione bilaterale di assistenza e supporto” (MISIAT) in Libia.

Il comandante di Gruppo uscente, con il personale di rientro dalla Libia, è stato interprete di un gesto di solidarietà con una significativa donazione in favore di due ONLUS (Pannocchia e Mosaico) e del Centro Socio Riabilitativo Educativo di Codroipo, che qui operano a favore dei diversamente abili.

Il Ten. Col. Proietto sarà ora destinato alla Divisione Piani del Comando Operativo di Vertice Interforze a Roma, ha infatti Comandato per oltre otto mesi e sino allo scorso ottobre, l’unità di manovra su base “Lancieri di Novara”, nell’ambito della Missione bilaterale di assistenza e supporto in Libia che, dal 1° gennaio 2018, aveva lo scopo di fornire assistenza e supporto al Governo di Accordo Nazionale Libico ed è frutto della riconfigurazione delle attività di supporto sanitario e umanitario previste dall’Operazione “Ippocrate” e di alcuni compiti di supporto tecnico-manutentivo a favore della Guardia Costiera Libica rientranti nell’Operazione “Mare Sicuro”. 

La cerimonia si è conclusa con la lettura della formula di rito e il passaggio della lancia del Gruppo Squadroni Esplorante al Ten. Col. Federico Boldrin, proveniente dall’Ufficio Generale Pianificazione Finanziaria dello Stato Maggiore dell’Esercito, con alle spalle un’elevata esperienza addestrativa e operativa maturata nel 19° Reggimento “Cavalleggeri Guide”, nei principali teatri operativi in cui ha operato l’Esercito Italiano.

Share Button

Comments are closed.