24/04/2018

Il fortunato ritrovamento archeologico nel comune di Bertiolo (UD) potrebbe rappresentare una svolta importante per il paese. Da località famosa per il vino e per la musica, con una delle più importanti aziende vinicole e la più antica banda della regione Friuli Venezia Giulia la “Filarmonica La Prime Lûs 1812”, ora potrebbe diventare meta turistica per gli appassionati d’archeologia.

dig

La Festa del vino, come ogni anno la prima della regione a cavallo di San Giuseppe, questa volta è stata l’occasione per presentare pubblicamente i ritrovamenti archeologici che sono tutt’ora in fase di recupero. Una serata in particolare è stata l’opportunità giusta creata dal più grande artista poliedrico del Medio Friuli, Piero de Martin che con arguzia e fantasia ha creato uno spettacolo che rispecchia decisamente il suo essere. Venerdì 16 Marzo, nell’auditorum di Bertiolo ha miscelato la pittura, le poesie, l’archeologia e la musica di ogni genere. Una vetrina importante per tutte opere rilevanti.

Eleonora Viscardis, sindaco di Bertiolo, ha affidato alle sapienti mani dell’orafo, scultore, pittore e, scoperto solo ora, musicista Piero del Martin l’organizzazione artistica dell’evento che effettivamente è stato una sorpresa dopo l’altra. Enzo Santese in veste di presentatore ha iniziato introducendo il Gruppo Ottoni della Filarmonica “La Prime Lûs” che hanno suonato magistralmente le note che hanno aperto la serata, poi, con l’orgoglio e la fierezza derivate dall’amore per il suo paese, la sindaco Viscardis ha aperto l’argomento archeologia ringraziando e invitando sul palco sia l’assessore di Codroipo Tiziana Cividini che per prima accorse quando rinvennero i reperti, sia le responsabili del recupero. Antonio De Lucia ha letto alcune poesie, Luigina Iacuzzi ha descritto le opere pittoriche esposte e solo dopo hanno lasciato di nuovo il palco ai musicisti con i “Cartoni Ardenti” che hanno interpretato le sigle di alcuni famosi cartoni animati, Marco Locatelli  con i MASqueNADA ha interpretato grandi successi di musica pop e rock, poi sul palco sono apparsi alcuni musicisti che potremmo definire “diversamente giovani”. Si son fatti chiamare “Soul Orchestra” e al basso elettrico c’era la sorpresa: Piero de Martin. Non avevano mai suonato insieme, ma la grande passione e professionalità ha consentito loro di eseguire pezzi storici ed eterni.

Un intermezzo con Antonio Masala che con la sua voce e la sua chitarra, sembrava di sentire Cat Stevens o giù di li. Purtroppo ha

dig

eseguito solo un paio di canzoni, prima di lasciare nuovamente il palco al “supergruppo” nominato Soul Orchestra, composto di Organo Hammond  Gianni Gnesutta; Tastiere  Andrea Valentinis; Chitarra Luigi Tessarin; Basso Piero De Martin; Batteria Ivano Castellani; Sassofoni Ettore Venuto e Roberto Buttus; Tromba Francesco Fasso; Voce : Bruno Neri, ma anche Serenella Pegoraro.

Hanno accompagnato gli spettatori presenti ben oltre la mezzanotte. Sicuramente loro avrebbero suonato ancora volentieri, ma soprattutto il pubblico sarebbe rimasto a sentirli.

Ora rimane l’ultima settimana di festeggiamenti per il 2018. In particolare il fine settimana sarà dedicato ai motori e alle moto in particolare. Oltre al Luna Park e le bancarelle per la mescita del vino, delle bibite e del cibo, sabato 24 marzo alle 14.00 è prevista l’apertura dei chioschi caratteristici e dell’Enoteca nonché le iscrizioni al 20° motoraduno nazionale “Cantine e Motori” con il Club “Eagles Team”. Alle 20.30 sul palco, Dj Ballaben e alle 22.00 Giuseppe POVIA in concerto (in caso di pioggia il concerto si terrà in Auditorium), mentre nel tendone dell’area auditorium ci sarà musica dal vivo con “Psycho Holiday” a cura del club “Eagles Team”.

Domenica 25 marzo, lungo le vie del centro di Bertiolo le bancarelle del mercato hobby e artigianato a tema “Motori”. Dalle 9.00 nell’area Auditorium apertura iscrizioni al 20° Motoraduno Nazionale “Cantine e Motori” a cura del Club “Eagles Team” e alle 11.00 partenza del motogiro e alle 15 premiazioni della Federazione Motociclistica Italiana.  Nel frattempo nelle strade di Bertiolo alle 12.00 suoneranno i Buttro, alle 14.30 i The End e alle 16.30, presso l’Enoteca, ci sarà la premiazione della mostra concorso fotografico “Bertiûland 2018”. Alle 17.00 Sul palco, le Living Dolls e dalle 19.00 Dj Anrew-B.

La Festa del Vino 2018 continuerà fintanto che ci sarà da mangiare e da bere (questo a Bertiolo sembra surreale).

ern bertiolo 2017

MARCO MASCIOLI

Share Button