20/05/2019

Una storia iniziata nel  1950 che si evolve adeguandosi ai tempi che passano. Caratteristica peculiare fin dalla nascita, è l’allestimento dei tipici chioschi per la mescita del vino e dei prodotti agro-alimentari locali lungo le vie del paese. Prima a cura degli stessi produttori, oggi con la Pro Loco e le associazioni di volontari. Nel 1984, nasceva la mostra concorso vini DOC, denominata “Bertiûl tal Friûl”, alla quale inizialmente partecipavano solamente i vini appartenenti al Consorzio per la tutela vini Doc Friuli Grave. Dal 2011 partecipano le aziende che fanno parte di tutti i consorzi per la tutela dei vini Doc Friuli, ricoprendo l’intero territorio regionale. La Pro Loco con il suo presidente Marino Zanchetta, nonostante sia una associazione di volontariato, organizza con orgoglio un appuntamento importante come la “Festa del Vino” che richiama migliaia di persone dal Friuli Venezia Giulia, dalle regioni confinanti e dai vicini Paesi esteri. Il Sindaco Eleonora Viscardisè fiera di presentare un programma ricco di eventi e manifestazioni collaterali: dai mercatini ai raduni motoristici, dalla domenica dedicata ai bimbi al palco per le musica, dalle degustazioni guidate al luna park, dalle esposizioni di opere artistiche ai concerti. Una delle vetrine più importanti della regione che torna puntualmente tra la fine dell’inverno e l’inizio della primavera. Tre fine settimana da sabato 16 marzo, quando alle 18 ci sarà l’inaugurazione nella storica enoteca in centro, fino a domenica 31 quando ci sarà il 21° motoraduno nazionale “Cantine e Motori” organizzato dal club Eagles Team. Quasi ogni giorno ci sono appuntamenti culturali, sportivi, sicuramente enogastronomici, per giustificare una visita a Bertiolo. Qui il calendario completo degli eventi.

Durante l’inaugurazione, alla presenza delle massime autorità regionali e sicuramente di tutti i produttori in concorso, sarà consegnato anche il riconoscimento “Vini DOC per un friulano DOC” che vuole mettere in luce un friulano che, nel rispetto dei valori tipici di laboriosità, tenacia, serietà e discrezione, ha dato risalto al territorio di Bertiolo e del Friuli, in tutto il mondo. Quest’anno, per la 21^ edizione, toccherà al musicista Glauco Venier. In passato il premio è stato assegnato a: 1998 Bruno Pizzul (giornalista); 1999 Umberto Rossi (comandante Frecce Tricolori); 2000 Primo di Luca (imprenditore, ambasciatore e console onorario del Canada); 2001 Manlio Michelutti (pres. Filologica Friulana); 2002 Carlo Sgorlon (scrittore); 2003 Andrea Pittini (imprenditore); 2004 Alfredo Mariotti (cantante lirico); 2005 Giannola Nonino (imprenditrice); 2006 Gustavo Zanin (maestro organaro); 2007 Attilio Maseri (medico cardiologo); 2008 Giuseppe Petris (imprenditore); 2009 Novella Catarutti (scrittrice); 2010 Marco Lant (comandante Frecce Tricolori); 2011 Alessandro Ortis (ingegnere); 2012 Mario Toros (senatore); 2013 Amrando Cimolai (imprenditore); 2014 Mario Collavino (imprenditorre); 2014 Mario Collavino (imprenditore); 2015 Mauro Ferrari (scienziato); 2016 Manuela di Centa (sciatrice olimpica, dirigente sportiva); 2017 Omero Antonutti (attore e doppiatore) e nel 2018 al pittore Otto D’Angelo. 

Il concorso che vede in competizione tutti i migliori vini della regione, coinvolge i principali enologi e sommelier per la selezione di quelli che saranno anche solo ammessi alla degustazione durante la Festa Regionale del Vino di Bertiolo e soprattutto hanno stabilito quali premiare nelle diverse categorie. Si sono trovati tutti all’interno della sala San Giacomo di Pozzecco di Bertiolo per assaggiare i vini in bottiglie coperte e codificate. Al momento nessuna notizia è trapelata, quindi solo sabato prossimo sapremo chi si aggiudicherà i premi nelle diverse tipologie: Vini e uvaggi bianchi secchi e tranquilli D.O.C.G., D.O.C. e I.G.T.; Vini bianchi da “varietà aromatiche” (Malvasia, Müller Thurgau, Riesling, Sauvignon, Traminer Aromatico); Vini e uvaggi rossi e rosati secchi e tranquilli D.O.C.G., D.O.C. e I.G.T.; Vini bianchi, rosati e rossi dolci D.O.C.G., D.O.C. e I.G.T.; Vini spumanti e vini spumanti di qualità, Metodo Charmat e Metodo Classico; Vino Ribolla Gialla spumantizzata Brut ed Extra Dry.

Poi ci saranno i premi per la migliore azienda del 36° Concorso Vini “Bertiûl tal Friûl” tra quelle che hanno presentato almeno tre campioni in degustazione e sulla base del risultato delle commissioni di degustazione, con la 1^, la 2^ e la 3^ classificata. Per chiudere il premio più importante “Bertiûl tal Friûl” ovvero il vino vincitore assoluto.

Marco Mascioli 

Share Button

Comments are closed.