21/09/2018

Nella struttura che moltissimi sportivi di tutt’Europa conoscono bene, a due passi da Sappada, il centro Bella Italia di Piani di Luzza (UD) questa volta ci ha riservato la sorpresa di ospitare la squadra nazionale di scherma. Tantissimi atleti a prepararsi prima dei mondiali a qualche giorno dall’inizio delle scuole. Grandi campioni mondiali, olimpionici ed europei, insieme a futuri campioni e quelli del passato che li allenano e preparano per la nuova stagione e le olimpiadi del 2020.

Ancora una volta il project manager Marino Firmani ha pensato bene di far incontrare i plurimedagliati della scherma italiana, con due campioni dello sci nordico, di fronte a tutti gli ospiti che soggiornano al Bella Italia Dolomiti in questo periodo, con i più giovani in prima fila. Alcuni sono atleti, ma altri semplicemente turisti che apprezzano la possibilità di fare sport di ogni genere, trascorrendo le vacanze in montagna anche d’estate.

Da una parte due che in mancanza di neve, in questo periodo allenano le squadre con gli skiroll: Pietro Piller Cottrer (campione del mondo nella 15 km a tecnica libera a Oberstdorf nel 2005 e oro nella staffetta 4×10 ai XX Giochi olimpici invernali di Torino 2006) e Fabio Maj (2 argenti olimpici nella staffetta a Nagano 1998 e a Salt Lake City 2002; 2 bronzi ai mondiali 1995 e 1999, 4 vittorie, 3 secondi posti e 5 terzi posti nella coppa del mondo).

Dall’altra coloro che oggi sono i tecnici della squadra nazionale di fioretto maschile e femminile che a loro volta sono stati tra i più grandi campioni del mondo. Il fioretto ha da sempre portato all’Italia tantissime soddisfazioni, con atleti che sin dall’inizio del secolo scorso hanno saputo farsi valere alle olimpiadi, ai mondiali e agli europei, sia a squadre, sia nei combattimenti singoli.

Ognuno ha raccontato la propria esperienza cercando di trasmettere la passione ai giovanissimi che ascoltavano nelle prime file, ma senza false illusioni. Uno degli aspetti più delicati nello sport in generale è la preparazione degli atleti alle sconfitte, alle delusioni, che spesso i giovani devono affrontare e dalle quali devono trarre maggiore forza e impegno per il futuro, senza lasciarsi abbattere moralmente. Prima di diventare campioni, tutti hanno subito diverse sconfitte e da quelle i migliori sono riusciti ad accumulare la forza e la volontà di migliorare sempre.

Tutti affascinati ad ascoltare campioni di quel calibro, in attesa di poter stringergli la mano, mentre le domande di Marino Firmani, conduttore dell’incontro, hanno consentito di conoscere ogni aspetto e peculiarità delle due discipline sportive che, come quasi tutte le attività fisiche, hanno molti punti in comune. Questo il motivo per cui nel villaggio Bella Italia dolomitico di Piani di Luzza troviamo sempre atleti diversi. Qui possono sia allenarsi nel proprio sport, sia divertirsi praticando discipline diverse ma sempre utili per la preparazione fisica come le passeggiate di Nordic Walking, le nuotate in piscina, i giri in canoa o a cavallo. Non mancano certo le possibilità per affrontare un’arrampicata con tutti i livelli di difficoltà o una partita a pallone, pallacanestro o pallavolo. Anche il relax è propedeutico nel centro benessere si trova all’interno e dotato di una moderna e grande sauna finlandese e un bagno Turco con 25 posti a sedere ognuno, una vasca idromassaggio che si affaccia sulla piscina semi olimpionica, coperta e riscaldata con apertura estiva. Tutto intorno si sviluppa il solarium attrezzato con sedie e sdraio che in questo periodo consentono di tornare a casa anche abbronzati. Tutte le strutture e le attrezzature sportive disponibili sono elencate nel sito bellaitaliadolomiti.com.

Marco Mascioli

Share Button

Comments are closed.