20/09/2018

Firmato  a Trieste nel Palazzo della Regione il progetto esecutivo di rifacimento e adeguamento funzionale della barriera del Lisert. Un intervento da 15,6 milioni di euro che porterà il casello alla capacità di 12 porte in uscita e 4 in entrata.

Alla sigla dei documenti erano presenti   la presidente del Friuli Venezia Giulia Debora Serracchiani, in qualità di commissario straordinario per l’emergenza della mobilità sulla A4, il presidente e amministratore delegato di Autovie Venete spa Maurizio Castagna e l’assessore regionale alle Infrastrutture e Territorio Mariagrazia Santoro.

Come ha spiegato Serracchiani, “il Lisert verrà ampliato con l’aggiunta di tre porte in uscita, con l’allargamento dei piazzali e con l’abbattimento della stazione esistente. Si ricaveranno ulteriori spazi così da aggiungere piste in uscita per i trasporti eccezionali e creare le condizioni per una maggiore fluidità di traffico”.

Alla firma odierna del decreto seguirà, tra una quindicina di giorni, la pubblicazione del bando.  . “I lavori – ha spiegato il presidente di Autovie – dureranno circa 18 mesi e il punto sarà proprio quello di non interessare due estati consecutive per non creare grossi problemi all’utenza”.

L’attuale fabbricato di stazione sarà demolito e ne sarà realizzato uno nuovo, seminterrato, posto all’interno del rilevato di ampliamento del piazzale:   È anche prevista la realizzazione di una nuova pensilina di copertura delle piste in uscita e di una passerella pedonale sopraelevata  per consentire l’attraversamento in sicurezza del piazzale da parte del personale di esazione.

Per incrementare ulteriormente la capacità di accumulo della barriera e rendere più agevole il flusso dei veicoli in approccio alle piste in uscita, sarà ulteriormente ampliata la piattaforma autostradale in ingresso alla barriera in direzione Trieste, dove verrà realizzata una terza corsia di marcia per un tratto di 350 metri circa. L’intervento si completa con l’adeguamento della pista di uscita per Monfalcone alla nuova geometria del piazzale, con la realizzazione di un parcheggio dipendenti e con la sistemazione dello stradello di servizio adiacente al rilevato dell’acquedotto Acegas-Aps-Amga.

Il quadro economico di progetto prevede una spesa complessiva di 15.625.513,43 euro. In dettaglio, l’importo dei lavori a base d’appalto è pari a 8.875.115,75 euro, cui si aggiungono somme a disposizione pari a 4.945.176,36 euro (che comprendono, tra l’altro, le forniture per gli impianti speciali e di esazione, pari a 1.793.750,00 euro) e le spese tecniche, generali e commissariali, pari complessivamente a 1.805.221,32 euro.

La configurazione finale dell’intervento alla barriera del Lisert prevede 9 porte in uscita (3 nuove), di cui 1 attrezzata anche per il passaggio dei trasporti eccezionali; 3 porte in uscita (esistenti) poste in una stazione satellite; 4 porte in entrata(esistenti), di cui 1 attrezzata anche per il transito dei trasporti eccezionali. Pertanto, complessivamente saranno disponibili 12 porte in uscita e 4 in entrata, raggruppate in tre strutture separate.

Share Button

Comments are closed.