15/08/2018

Non saranno solo nomi illustri del panorama musicale e culturale internazionale a fare di Aria di Friuli Venezia Giulia uno dei più grandi festival mai ospitati in regione, ma cuore pulsante dell’evento saranno anche giovani promesse che, il 27 il 28 giugno a San Daniele del Friuli, avranno la possibilità di esprimere la loro arte e creatività sugli stessi palcoscenici calcati dai big.

AI GIOVANI SI CHIEDE LA CREATIVITA’

La manifestazione, organizzata dal Consorzio del Prosciutto di San Daniele e dalla Regione Friuli Venezia Giulia con TurismoFVG, in collaborazione con Collisioni per il cartellone di musica e cultura, è nata per valorizzare i luoghi al centro del territorio regionale friulano, ricchi di storia, paesaggi incontaminati, cultura e tradizione enogastronomica. Il Progetto Giovani gode della partnership con Agenzia Nazionale per i Giovani e Eni Scuola ed è nato dall’idea che un festival moderno debba essere un grande cantiere creativo e rappresentare un’occasione di formazione e crescita per le nuove generazioni.

40 BAND MUSICALI EMERGENTI SUI PACHI DEI BIG

Centinaia di ragazzi provenienti da tutta Italia saranno ospitati gratuitamente a San Daniele del Friuli in cambio della loro creatività: sui “palchi off” della cittadina collinare si esibiranno più di 40 band musicali emergenti, provenienti dal Friuli Venezia Giulia e altre regioni italiane, che proporranno un cartellone musicale molto diversificato per andare incontro ai pubblici più diversi, aprendo anche gli appuntamenti più importanti del cartellone del festival.

ALL’OPERA ANCHE GIOVANI FOTOGRAFI/E E VIDEOMAKERS

Accanto alle band, Aria di Friuli Venezia Giulia vedrà inoltre all’opera un buon numero di giovani fotografi e videomaker. Ragazzi e ragazze produrranno fotografie e video interviste agli artisti e agli altri giovani protagonisti del progetto, documentando lo svolgimento del festival.

SI LAVORA AL PROGETTO GIOVANI DA DUE MESI

La scelta dei protagonisti del Progetto Giovani è frutto di un processo di selezione iniziato due mesi prima dell’evento. Ragazzi e ragazze dai 18 ai 30 anni hanno inviato le loro candidature, il loro curriculum artistico e il loro personale progetto per far parte del palinsesto del festival: tra tutti sono stati selezionati quelli più in linea con lo spirito di Aria di Friuli Venezia Giulia. Una volta passata la fase di selezione, i ragazzi sono stati affiancati da tutor appartenenti alla loro categoria artistica che hanno avuto il compito di prepararli al meglio per le future esibizioni durante la manifestazione.

SPAZIO ANCHE AI BAMBINI

All’interno del Progetto Giovani, infine, rientra anche un fitto programma di attività di laboratori per bambini che ha visto il coinvolgimento di diverse associazioni giovanili del territorio. I piccoli artisti avranno, ad esempio, la possibilità di esibirsi in una performance di danza sullo stesso palco dove poco dopo canterà Lodovica Comello in uno dei concerti più attesi dal pubblico dei giovanissimi.

Maggiori informazioni si possono trovare su www.ariadifriuliveneziagiulia.it

Share Button

Comments are closed.