16/12/2017

E’ in programma a Vicenza venerdì 1 dicembre, presso i Chiostri S. Corona (ore 18.00) il penultimo dei cinque “Appuntamenti in riva al fiume” attraverso cui l’Assessorato all’Ambiente della Regione del Veneto promuove una serie di approfondimenti dedicati ai diversi corsi d’acqua presenti sul territorio regionale.
“L’acqua, ovunque ma in modo particolare in Veneto, un territorio coperto da numerosi fiumi, dal lago più grande d’Italia e anche luogo di sbocco al mare – spiega l’assessore Gianpaolo Bottacin, che introdurrà le diverse tematiche della serata e raccoglierà gli approfondimenti del pubblico – da sempre rappresenta un elemento fondamentale nella storia del nostro popolo. Nella formula di questi appuntamenti abbiamo perciò scelto, con l’obiettivo di dare massima divulgazione all’argomento, un approccio non solo tecnico e ambientale ma cercando di evidenziare anche gli aspetti culturali e quelli caratterizzanti l’economia regionale: insomma un approfondimento a 360 gradi sul tema dell’acqua”.
In questo quarto appuntamento, intitolato “Le acque del Bacchiglione, tra leggenda e realtà”, verranno illustrate le principali attività di natura idraulica e idrogeologica che la Regione sta svolgendo nel vicentino, con particolare riguardo ai benefici attesi dai bacini di laminazione, argomento sul quale interverrà il professor Luigi D’Alpaos, dell’Università di Padova, tra i massimi esperti in Europa in tema di idraulica, oltre ad alcuni tecnici regionali.
Seguirà quindi la proiezione di un breve video “L’Acqua del Veneto, la nostra Acqua” e successivamente la presentazione del libro “Acque di terraferma: il Vicentino” :da parte di Lucia Masotti, ricercatrice dell’Università di Verona, e uno studio archeologico sul bacino di Caldogno illustrato da Mascia Gaino del Consorzio di Bonifica Alta Pianura Veneta.
La serata si concluderà con la performance artistica “Ezzelino tiranno, di Satana figlio…” in cui il noto attore Fabio Testi, affiancato da Alvaro Gradella, interpreterà Ezzelino III da Romano nell’opera trecentesca “Ecerinis” di Albertino Mussato, contemporaneo di Dante.
L’appuntamento conclusivo – dopo questo di Vicenza e quelli a Noventa Padovana, Moriago della Battaglia e Verona dedicati a Brenta, Piave e Adige – è previsto il 15 dicembre alle fonti del Piave, nel comune di Sappada.

Share Button