20/06/2018

La sostenibilità e altri parametri di responsabilità sociale e ambientale, che misurano l’impatto sulla salute umana e sulla natura, stanno diventando temi sempre più centrali non solo nell’agenda del dibattito quotidiano ma anche nell’orientamento delle scelte d’acquisto.

Anche le Pubbliche Amministrazioni italiane sono state da tempo caldeggiate dall’Unione Europea a implementare strategie d’azione perché adottino nella valutazione dei propri fornitori, nella stesura dei capitolati di gara o nelle decisioni di acquisto di beni e servizi, anche altri criteri di attenzione “ecologica” oltre a quelli tradizionali di qualità e prezzo.

In questo senso, il più recente Codice degli Appalti, ha introdotto il concetto di “Green Public Procurement” e di “Criteri Ambientali Mimini – CAM” con lo scopo di contribuire a diffondere sempre di più le tecnologie ambientali, i prodotti ambientalmente preferibili e di produrre un cosiddetto “effetto leva” sul mercato, inducendo gli operatori economici ad adeguarsi a questo nuovo orientamento.

Parallelamente le imprese sono spronate nella direzione della sostenibilità anche da programmi internazionali (es. Linee guida OCSE) che prevedono la gestione in modo responsabile delle proprie catene di fornitura e che siano loro stesse a valutare i propri fornitori anche dal punto di vista sociale e ambientale.

La Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia con la collaborazione di Confindustria Venezia Giulia, propone il seminario formativo gratuito “Acquisti sostenibili – Opportunità dalla P.A. e integrazione dei criteri sociali e ambientali nelle decisioni di acquisto dell’impresa”.

L’appuntamento è in programma DOMANI martedì 17 aprile dalle 14 alle 18 e mercoledì 18 aprile dalle 9 alle 13, presso la sede di Confindustria Venezia Giulia di via degli Arcadi 7 a Gorizia.

L’incontro è a ingresso libero, previa registrazione sul sito dell’Associazione degli Industriali (www.confindustriavg.it) alla pagina dedicata: bit.ly.

L’appuntamento è rivolto a: imprenditori; responsabili acquisti e marketing, progettisti di prodotti o servizi; stazioni appaltanti; posizioni organizzative chiamate o delegate a gestire i processi di approvvigionamento e vendita; responsabili di Associazioni di Categoria interessati.

Share Button

Comments are closed.