20/06/2018

Per riuscire a vincere, bisogna anche saper perdere. Un postulato fondamentale anche per chi vive ogni giorno la vita dell’impresa e può trovarsi di fronte a crisi o fallimenti. Da queste situazioni si può riuscire a uscire, sicuramente trasformati, e trovare una nuova strada di successo, come racconteranno esperti e imprenditori giovedì 23 novembre, alle 17, in Sala Valduga , al workshop proposto dal Comitato Imprenditoria Giovanile della Camera di Commercio di Udine.

Si discuterà in particolare di come reagire a una crisi concentrandosi sugli aspetti costruttivi di un errore o di un fallimento lavorativo, così da tramutare un momento di difficoltà in un’opportunità per reinventarsi e ricostruirsi con successo. A intervenire sarà, dopo l’introduzione del presidente Cciaa Giovanni Da Pozzo e del presidente del Comitato imprenditoria giovanile Massimiliano Zamò, l’economista ricercatrice e presidente di Play Res Francesca Corrado, che per aiutare giovani, professionisti e imprese a uscire vincitrici da un fallimento ha creato una vera e propria “scuola di fallimento”, la prima in Italia e basata su una metodologia innovativa.

Sul tema dibatteranno anche Anna Degano, presidente Aspic Fvg, Simone Puksic, presidente di Insiel spa, Marco Pascoli, componente dei giovani cooperatori Confcooperative Udine e Renato Quaglia, project manager del progetto camerale Friuli Future Forum, e ci sarà anche la testimonianza di un imprenditore. Modera la giornalista del Messaggero Veneto Elena Del Giudice.

Per partecipare, è gradita la conferma della presenza chiamando lo 0432.273227 o scrivendo a segreteriagenerale@ud.camcom.it.

Share Button

Comments are closed.