21/10/2018

ASCOLTA IL SERVIZIO:

La Regione Friuli Venezia Giulia celebrerà in un luogo simbolico per la ricostruzione e rinascita del Friuli, il duomo di Gemona, il quarantesimo anniversario dalla nascita di importanti istituzioni accademiche e scientifiche presenti sul territorio che, in modi diversi, furono create all’indomani del terremoto, sancendo ciò che già da subito si capì, nonostante l’emergenza e i problemi legati alla sopravvivenza, ovvero di investire nel futuro attraverso cultura e conoscenza. A Gemona ci saranno le massime autorità regionali e i vertici del Collegio del Mondo Unito di Duino, di Area Science Park, di Sissa e degli atenei di Udine e Trieste, chiamati ciascuno a portare una storia di straordinario successo, quindi un risultato di eccellenza, il modo migliore di presentarsi. Sul palco, moderati dalla giornalista Elisabetta Pozzetto, si racconteranno Ghil’ Ad Zuckermann, professore ordinario di linguistica e di lingue in via di estinzione dell’università di Adelaide, che ha frequenstato il Collegio del Mondo unito di Duino; il console onorario d’Austria e imprenditrice Sabrina Strolego, socio fondatore e amministratore della Ergolines Lab, nata e cresciuta nell’ambito di Area Science Park; Marco Brancaccio, Lecturer Division of Brain Sciences e Fellow U.K. Dementia Research Institute, Department on Medicine, Imperial College London, che ha frequentato la SISSA; Francesco De Bettin, fondatore e presidente della DBA Group, che ha frequentato l’ateneo di Udine; Sergio Allioni, interprete e funzionario presso la Direzione Generale Interpretazione della Commissione Europea, che ha frequentato la Scuola Superiore di lingue moderne dell’Università di Trieste.

Share Button

Comments are closed.