17/11/2018

Arriva a Udine per la prima volta al 38° gala internazionale di danza per la CRI, Marguerite et Armand, la celebre coreografia di Ashton del ‘63, realizzata per Rudolf Nurejev e Margot Fonteyn. A danzarne un estratto, per la tradizionale parata di stelle in Friuli Venezia Giulia, è una coppia di eccellenze italiane: Vito Mazzeo, Principal al Duch National Ballet diretto da Ted Brandsen, insignito per l’occasione del Premio “Giuliana Penzi per la danza”, e Mara Galeazzi già Principal del Royal Ballet e Guest Dancer internazionale che si è appena aggiudicata il premio Ewmd “per le donne che fanno la differenza”. Prevendite da giovedì 8 novembre, al Teatro Nuovo Giovanni da Udine

Molte le celebrità coreutiche presenti a questo spettacolo benefico organizzato dall’Associazione Danza e Balletto per la direzione artistica di Elisabetta Ceron, che al Teatro Nuovo Giovanni da Udine si esibiscono a titolo gratuito a favore dei bambini bisognosi, disagiati e disabili assistiti dalla CRI-Comitato di Udine.

L’edizione 2018, sabato 8 dicembre alle ore 20.45, annuncia direttamente dallo Stuttgart Ballet, Friedemann Vogel, l’atletico e virtuoso danzatore tedesco di casa a Hong-Kong e Guest in tutto il mondo.

Anche il programma riserva proposte originali, come la prima italiana de La Strada di Marco Goecke (basato sul film di Federico Fellini con testi di Fellini e Pinelli) presentata per la prima volta in Germania lo scorso agosto dal Balletto del Gärtnerplatztheater di Monaco diretto da Karl Schreiner; a danzarne un estratto sulle musiche di Rota, Verónica Segovia

MARA GALEAZZI

e Özkan Ayik. Anche brani classici virtuosi come Le Corsaire di Petipa/Drigo o il metafisico Giselle di Adam/Coralli-Perrot (atto bianco) ad opera della coppia di giovani talenti del Wiener Staatsballett, Elena Bottaro e Andrés Garcia Torres.

Immancabile presenza al gala quella della Gauthier Dance//Dance Company Theaterhaus Stuttgart con i suoi versatili danzatori: debutto regionale del balletto dedicato a Louise Lecavalier, Electric Life, firmato da Eric Gauthier & Andonis Foniadakis su musica di Stephan

IN FOTO Friedemann Vogel

Boehme e interpretato da Garazi Perez Oloriz & Maurus Gauthier e dell’assolo creato da Marco Goecke per il pluripremiato artista napoletano Rosario Guerra, Infant Spirit.

New entry alla manifestazione quella del Ballet de Catalunya diretto da Elias Garcia, un’occasione per ammirare i picchi virtuosistici della danza classica (La Bayadère di Petipa/Minkus e La Morte del Cigno di St-Saens/Vecchierelli) con la Principal della compagnia Rebecca Storani, un’altra italiana doc formatasi all’Accademia Nazionale di Roma.

Direttamente dal Royal Ballet di Londra una coppia di giovanissimi talenti: Sae Maeda e David Yudes interpreteranno Il Talismano di Petipa/Drigo. Tra le proposte coreografiche va segnalato il pas de deux Minus di Ohad Naharin per la coppia Oloriz-Guerra e il debutto di Cristiano Principato (Dutch National Ballet) che firma Double Violindi Bach per il Principal Vito Mazzeo. L’apertura di serata vede in scena il progetto People coordinato dal coreografo Massimo Gerardi, direttore di SubsTANZ Dresden per il Gruppo Stabile Udinese. Info: www.ceron.it

Share Button

Comments are closed.